Messina, proseguono gli appuntamenti in programma per “la Vara: una storia di fede lunga 500 anni”

Foto StrettoWeb / Simone Pizzi

Messina, il programma di questa edizione 2020 della Festa dell’Assunta si concluderà alle 21 con la recita del Santo Rosario

Prosegue stasera il programma de “La Vara: una storia di fede lunga 500 anni”, edizione speciale pandemia coronavirus 2020 della Festa dell’Assunta, che ha lo scopo di far riscoprire aspetti poco noti legati alla simbologia del carro Votivo e alla tradizione.
Stasera, venerdì 14
Alle ore 20.30, all’Arena Cicciò al Palacultura, la proiezione del documentario prodotto e diretto da Egidio Bernava “Messina dopo il terremoto”.
L’ingresso all’Arena Ciccio è consentito con l’uso della mascherina e fino al massimo numero di spettatori consentito, nel rispetto delle disposizioni anti COVID-19.
Domani, sabato 15
alle 9 – Sparo di colpi a salve, offerti dal Gruppo Caronte&Tourist per l’inaugurazione della Festa dell’Assunta
alle 17 -“TRA LE CORDE”. Codici, segnali e tecniche di manovra della Vara raccontate dal Gruppo Storico della Vara e dei Giganti di Messina, in diretta streaming sulla pagina VisitMe – Messina
alle 18 – Sparo Colpi di cannone a salve e moschetteria (in ricordo della partenza della Vara) – Speciale Vara in onda su Rtp e TCF dedicato alle precedenti edizioni
alle 19 – nella Basilica Cattedrale, in diretta televisiva su Rtp e TCF, il Solenne pontificale presieduto dall’Arcivescovo, S.E. Mons. Giovanni Accolla, alla presenza delle autorità cittadine civili e militari;
Preghiera di affidamento alla Beata Vergine Maria del Sindaco della Città di Messina Cateno De Luca;
“Offerta della corda” da parte del Sindaco a nome di Tiratori.
Il programma di questa edizione 2020 della Festa dell’Assunta si concluderà alle 21 con la recita del Santo Rosario.