Categoria: NEWSSICILIA

Migranti, il Libero Sindacato di Polizia: “Questi signori stranieri irregolari sono sempre più spavaldi nei confronti dei nostri fratelli italiani e delle Forze dell’Ordine”

Sicilia. Una nuova voce si aggiunge al coro di proteste relativo all’attuale gestione dei flussi migratori da parte del Governo. Il Libero Sindacato di Polizia: “La scure della giustizia si dovrà abbattere su di loro”

Mentre viene sospesa l’ordinanza a firma del Governatore della Sicilia, che ordina lo sgombero di hotspot e centri di accoglienza nonché il trasferimento dei migranti fuori dall’Isola e proclama il divieto di transito e sbarco per qualsiasi imbarcazione con migranti a bordo, i nostri porti sono sempre più invasi da stranieri irregolari”.  È quanto si legge nella nota diffusa dal LISIPO (Libero Sindacato di Polizia)

Il COVID-19 si diffonde sempre più ma, per taluni personaggi, sembrerebbe che tutto rientri nella normalità. A tal riguardo il Segretario Generale del Libero Sindacato di Polizia (LI.SI.PO.) Antonio de Lieto ha dichiarato: ‘la Sicilia è in ginocchio ed a breve lo sarà anche l’Italia ma, per il nostro esecutivo va tutto bene. Così, a giudizio del LI.SI.PO. – ha continuato de Lieto – non si fa il bene né dell’Italia né degli Italiani. Se non si ferma l’’invasione’ il virus la fa sempre più da padrone, la seconda ondata in barba alle previsioni è già alle porte con largo anticipo. Il LI.SI.PO. si augura di sbagliarsi ma, se disgraziatamente coloro i quali per il proprio ruolo e le proprie funzioni potevano evitare la “catastrofe” e testardamente hanno mantenute le loro posizioni per meri scopi politici, lascure della giustizia si dovrà abbattere su di loro senza pietà alcuna. Questi signori stranieri irregolari sono sempre più “spavaldi” nei confronti dei nostri fratelli italiani e delle nostre Forze dell’Ordine. L’ultima ‘spavalderia’ è recentissima, a Rocca di Papa (Roma), nel centro di accoglienza che ospita circa 300 stranieri, hanno dato vita ad una rivolta nel tentativo di uscire dal centro ed interrompere la quarantena, che a loro dire era terminata. I dimostranti hanno spintonato gli operatori della sicurezza e lanciato sassi. Una tentata fuga dal centro dove si trovavano diverse decine di stranieri positivi al COVID-19. In seguito all’accaduto – ha evidenziato de Lieto – alcuni appartenenti alle Forze di Polizia hanno riportato lesioni. Eco come questi signori irregolari sono grati all’Italia ed agli Italiani che li hanno accolti e ospitati. A tutti i buonisti ed all’esecutivo, che sono contro la chiusura dei nostri porti, il LI.SI.PO. – ha concluso de Lieto –rammenta che centinaia di migliaia di giovani italiani sono costretti ad emigrare dall’Italia, nella speranza di trovare lavoro all’estero. Circa sette milioni sono poveri, oltre tre milioni i disoccupati e circa cinquantamila i terremotati senza tetto. E’ doveroso, a giudizio del LI.SI.PO., preoccuparci prima di questi nostri fratelli Italiani.”