fbpx

Apprensione per la sorte del piccolo Gioele, il figlio della dj morta in Sicilia: proseguono le ricerche del bimbo

Viviana Parisi e il figlio gioele

Proseguono le ricerche del piccolo Gioele, bimbo di 4 anni, figlio di Viviana Parisi, dj di origini torinesi trovata morta nelle campagne di Caronia, nel Messinese

Per il 7° giorno consecutivo proseguono le ricerche del piccolo Gioele, bimbo di 4 anni, figlio di Viviana Parisi, dj di origini torinesi trovata morta nelle campagne di Caronia, nel Messinese.
Vigili del fuoco, polizia, finanza, carabinieri con unità cinofile e droni, personale della Protezione civile sono impegnati nell’area dove è stato trovato il cadavere della donna.
Sono stati già controllati oltre 500 ettari, compresi pozzi, rifugi e casolari che si trovano nelle campagna di Caronia, sottostante l’autostrada A20 Messina Palermo dove Viviana Parisi ha avuto un incidente con la sua auto prima di scavalcare il guard rail e scomparire con il piccole.
Gli investigatori hanno sentito i familiari e ascolteranno anche gli operai del furgone con il quale l’Opel Corsa di Viviana ha impattato nella galleria Turdo, che l’hanno vista allontanarsi dopo aver lasciato l’auto nella piazzola.
Il percorso della donna resta ancora al vaglio della Procura di Patti e della polizia che non escludono alcuna ipotesi.
Diversi gli scenari possibili: avrebbe ucciso il figlio e poi si sarebbe suicidata, oppure sarebbe stata uccisa da qualcuno che ha portato via il bambino, o ancora la donna avrebbe affidato Gioele a qualcuno per poi togliersi la vita.
Non si esclude neppure un incidente: Viviana, correndo, potrebbe essere caduta violentemente e avere sbattuto la testa e il piccolo sarebbe fuggito.
Particolari utili potrebbero arrivare dall’autopsia, che chiarirà le cause della morte della donna.
In ogni caso, al momento la priorità resta trovare il piccolo Gioele.