fbpx

Crotone: apertura della campagna elettorale per la coalizione di centrodestra

Si è svolta sabato sera la cerimonia che ufficializza l’apertura della campagna elettorale del candidato alla carica di sindaco del Comune di Crotone della coalizione di centrodestra, Antonio Manica

Si è svolta sabato sera la cerimonia che ufficializza l’apertura della campagna elettorale del candidato alla carica di sindaco del Comune di Crotone della coalizione di centrodestra, Antonio Manica. Nella location del Best Western San Giorgio i delegati dei 310 candidati al Consiglio comunale delle dieci liste che sostengono la candidatura di Manica sono intervenuti davanti al parterre composto dagli onorevoli Sergio Torromino, di Forza Italia, e Wanda Ferro, di Fratelli d’Italia, dal presidente del Consiglio regionale, Domenico Tallini, e dai consiglieri regionali Pietro Raso, Lega, e Filippo Pietropaolo, Fratelli d’Italia. L’aspirante primo cittadino ha aperto la cerimonia ringraziando tutti i presenti, ai quali ha illustrato il suo programma politico, per il sostegno in questa gara elettorale: “Questa campagna elettorale sarà dura, ma essere candidato a sindaco della propria città è un onore. Ci chiamano coalizione extralarge, hanno definito la nostra conferenza stampa di presentazione l’Ultima cena, di Leonardo, ci hanno definito l’armata Brancaleone. Continuate pure ad ironizzare, offendete pure sui social. Noi siamo, come ci hanno definito all’inizio, una corazzata, una bellissima corazzata, e come tali siamo schierati dalla stessa parte, tutti uniti e compatti”. La guida del candidato Manica e di tutta la coalizione è il programma di governo, ispirato alla normalità e alla concretezza. Basato sui servizi essenziali che ogni comunità merita. ” Pretendo – ha detto Manica nel suo intervento – che gli amministratori siano persone capaci e competenti, che svolgano il loro lavoro con cuore e dedizione. Tutto questo deve avvenire attraverso il cambiamento del rapporto tra cittadino e Comune, che deve avere collaborazione e fiducia da parte della sua comunità e noi dobbiamo essere trasparenti con i cittadini. Questo deve essere il nostro codice, il nostro Vangelo. Non c’è più tempo da perdere. Io ho avuto il coraggio di metterci la faccia, ma dobbiamo dare coraggio anche ai crotonesi. Non possiamo deludere più queste aspettative. Io sono abituato ad andare fino in fondo e sempre uniti e compatto navighiamo insieme verso Piazza della Resistenza”. Bisogna ritrovare l’orgoglio di essere crotonesi, secondo l’onorevole Torromino, e ciò sarà possibile attraverso il lavoro di Antonio Manica che sarà “ lungo e difficile, ma questa amministrazione pian piano si rafforzerà e farà capire che noi siamo i veri crotonesi e non quelli che sono i detrattori di questa città”.

In una campagna elettorale particolare, la prima dopo l’emergenza Covid, non è venuto a mancare il sostegno e la presenza dell’onorevole Ferro, la quale, a nome del centrodestra, ha ringraziato Antonio Manica per essere sceso in campo e per “non aver fatto quello che spesso i tanti professionisti calabresi fanno per timore della responsabilità diretta di amministrare i territori. Sul suo nome, indicato da Sergio Torromino, c’è stata l’unanimità da parte di tutto il centrodestra”. Dopo una lunga e dolorosa fase di oscurantismo della politica crotonese, secondo Tallini oggi a Crotone inizia una nuova fase, in cui il centrodestra torna compatto attorno ad Antonio Manica: “Questa è l’armata della società civile a Crotone, che apre una nuova era che non durerà un mese o il tempo della campagna elettorale, perché questa sera Antonio Manica ha dimostrato di essere il più concreto tra di noi e di avere le competenze professionali che deve avere una classe dirigente che si appresta a scrivere una nuova pagina di storia. Da Crotone passa anche la Calabria, perché sono convinto che darete lustro al centrodestra. Solo coloro che hanno le mani libere possono usare le parole che ho sentito qui questa sera”. All’evento ha voluto partecipare anche il presidente della Regione, Jole Santelli, attraverso una lettera alla città e al candidato a sindaco, nella quale ha espresso gratitudine per aver iniziato a dare “impulso e indirizzo ad una città che merita rispetto e che da sempre detiene le potenzialità per tornare ad essere la Kroton di un tempo. Sono certa che dal 22 settembre avremo al governo della città degli interlocutori credibili. Questo – conclude il governatore – è segno che la rivoluzione è iniziata e vedo in voi, non una nave da guerra, ma gli uomini che vinceranno questa battaglia”. “Il vostro coraggio – ha detto in chiusura Antonio Manica, rivolgendosi ai candidati – è il mio coraggio”.