fbpx

Elezioni Comunali Reggio Calabria, Imbalzano: “con Cannizzaro il Centro/Destra punta a vincere al primo turno”

Elezioni Comunali Reggio Calabria, Imbalzano: “Cannizzaro ha dimostrato per la sua giovane età ancorché vissuta politicamente in modo intenso, una statura che gli fa onore, avendo egli privilegiato in queste settimane sempre l’amore per la città ed il suo indiscutibile senso di appartenenza al partito di Forza Italia”

“Vi sono momenti nella vita dei Partiti in cui, a fronte di situazioni politicamente assai delicate e complesse, e le elezioni comunali del 20 settembre lo sono certamente, vengono misurate e testate le capacità e la statura di un vero dirigente politico che, avendo il dovere di confrontarsi e di valutare lucidamente il sentimento dei suoi concittadini nonché l’opinione di chi condivide lo stesso progetto , deve saper assumere nella sua responsabilità le decisioni più equilibrate e funzionali agli interessi delle comunità. Ed a me, fa particolarmente piacere sottolineare che, ancora una volta, di fronte ad una situazione non facile da gestire e da condurre positivamente in porto, l’uomo politico ed il parlamentare on. Francesco Cannizzaro ha ulteriormente dimostrato per la sua giovane età ancorché vissuta politicamente in modo intenso, una statura che gli fa onore, avendo egli privilegiato in queste settimane sempre l’amore per la sua e la nostra città ed il suo indiscutibile senso di appartenenza al partito di Forza Italia (ed alla coalizione di centro-destra), che in questi anni lo ha visto sempre in prima linea per la sua crescita in provincia di Reggio ed in Calabria”. E’ quanto afferma Candeloro Imbalzano, dirigente di Forza Italia e già presidente della Commissione “Bilancio, Attività Produttive e Fondi Comunitari” del Consiglio Regionale.

“Queste elezioni rappresentano uno spartiacque per il futuro di Reggio, dopo i sei anni di Amministrazione Falcomatà, senza risultati se non negativi, senza anima, senza visione strategica e con una azione sempre approssimativa, improvvisata, priva – come si è dimostrata nei fatti – delle più elementari competenze per affrontare sia l’ordinaria amministrazione che per proiettarla in contesti più importanti, che pure le competevano. Di fronte alla necessità di un radicale mutamento di rotta ed a cui vogliamo offrire, come Partito e con la nostra esperienza, un contributo significativo, bene ha fatto l’on. Cannizzaro ad evitare ogni scorciatoia, cosciente che le decisioni affrettate e le fughe in avanti non erano utili in un momento in cui il Partito, da vera squadra, ha compreso l’importanza della sfida, rispetto alla quale occorrevano solo nervi saldi ed una bussola chiara e definita”, continua Candeloro Imbalzano. “Tutti i passaggi politici di questa vicenda, ancorchè tormentati, sono avvenuti con una interlocuzione, la sua, continua e condivisa con il Presidente Berlusconi e con buona parte dei massimi dirigenti nazionali, senza lasciarsi in alcun modo influenzare da umori cangianti e meno che mai da calcoli politici di alcun genere. Ora che ogni nodo è stato sciolto, uniti va combattuta questa partita decisiva per il futuro della città. Ed occorre che il centro-destra compatto si consolidi subito attorno ad un programma mirato e concertato , rispetto al quale Forza Italia è da giorni pronta a dare il suo importante contributo. Programma che consenta allo stimato dr. Antonino Minicuci, candidato della nostra coalizione, di offrire alla città ed ai reggini le idee e gli obiettivi che la sua futura squadra sarà chiamata a raggiungere, con una chiara visione del suo sviluppo a breve ed a medio termine. Una squadra capace di far recuperare a giovani e meno giovani, a famiglie ed imprese, al volontariato ed alla società civile, quella speranza in questi anni amaramente smarrita, dotata di quelle competenze indispensabili per risolvere le attuali drammatiche emergenze che stanno stremando la nostra comunità, utilizzando tutte fonti di finanziamento possibili, a partire da quelle comunitarie, nazionali e di cui dispongono le città metropolitane. Ma soprattutto convinta di potersi proiettare in una dimensione mediterranea ed europea, liberando dal 21 settembre i reggini dall’incubo della fallimentare amministrazione uscente”, conclude Candeloro Imbalzano.