La reggina Ashley Egwoh tra le stelle del basket italiano: una nuova esperienza per sognare in grande

ashley egwoh reggio calabria

La Molisana Magnolia Basket Campobasso ha ingaggiato Ashley Egwoh: classe 2002 nata a Reggio Calabria, è una promessa del basket italiano

Ashley Chinenye Egwoh, nata a Reggio Calabria il 28 novembre 2002, è tra le giovani più promettenti del panorama del basket italiano. Nel percorso di giocatrice, non ancora diciottenne, alta 191 centimetri e in grado di giocare indistintamente ala-pivot o centro, è considerata una predestinata. La reggina di origini nigeriane ha infatti questa disciplina nel sangue (al pari del fratello Christopher junior e della sorella Elvira) e, nonostante la sua giovane età, ha già nel proprio palmares una medaglia d’oro con la Nazionale Under 16 agli Europei di categoria ospitati in Lituania nel 2018. Il Molise e nello specifico La Molisana Magnolia Basket Campobasso rappresentano un’importante chance per mettersi in mostra nella prossima stagione sportiva.

“Dentro – spiega l’interna in un’intervista per il canale YouTube dell’Italbasket – ho un entusiasmo indescrivibile. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura, soprattutto perché avrò la possibilità di confrontarmi con giocatrici di A1 di indubbio spessore. E, ancor di più, perché lo farò lontano da qualsiasi tipo di comfort zone, dovendo concentrarmi con forza su me stessa per intraprendere un vero e proprio percorso di crescita”. Non è la prima volta che il destino di Ashley Egwoh si incrocia con quello del Molise. Il segnale premonitore risale al 2 aprile 2018 quando, con la sua Calabria, la lunga rossoblù ha affrontato in Abruzzo, al Trofeo delle Regioni, le pari età molisane che avevano nella sua futura compagna Alessandra Falbo la propria ‘stellina’, nel suo prossimo assistant coach Rosario Filipponio il selezionatore e in quello che sarà il suo coach Mimmo Sabatelli il responsabile tecnico territoriale.

A livello personale, la cestista reggina ha un traguardo particolarmente chiaro in vista della stagione 2020/21. “L’intento è ovviamente quello di migliorare, crescendo sia a livello di potenziale fisico che tecnico. Voglio provare a prendermi sempre più responsabilità, così da arrivare nelle migliori condizioni possibili quest’estate ed essere pronta a giocarmi al massimo tutte le chance in occasione del Mondiale under 19 in programma a Debrecen in Ungheria. L’obiettivo è puntare a disputare un torneo perfetto sotto le insegne dell’Italbasket”, conclude così nell’intervista.