fbpx

Ue: Conte, ‘no a paure o ritorno a piccolo mondo antico’

Roma, 15 lug. (Adnkronos) – “Dobbiamo rispondere a questa crisi con proposte e speranze, non dando nuove paure e con l’illusione di tornare al piccolo mondo antico, con chiusure e protezionismi. Sono in gioco i pilastri dell’Unione Europea, oggi messi a rischio dalla crisi di Covid19 che ha acuito le differenze economiche tra gli Stati membri. Dobbiamo porre in essere misure straordinarie”. Lo dice il premier Giuseppe Conte, intervenendo alla Camera in vista del Consiglio Ue.
“Mai come oggi possiamo affermare che l’Italia ha contribuito in misura decisiva a orientare le risposte” che l’Europa é chiamata a assumere “per essere all’altezza della sua storia, della sua civiltà, del suo destino”. Per Conte “la posta in gioco non è solo il funzionamento del mercato unico, la tenuta dell’economia europea, la convergenza economica e sociale ma sono in gioco i pilastri su cui si fonda l’Ue”.
‘Oggi sono messi a rischio dalla crisi del Covid 19 che ha colpito il continente dopo due gravi crisi finanziarie. Se non vogliamo essere travolti dobbiamo essere coraggiosi”, rimaca il premier.