fbpx

Spot Calabria, passo indietro dei sindaci della Locride: eliminato il riferimento alle spiagge del Nord

mare spiaggia tropea calabria

Spot Calabria, i sindaci della Locride modificano la pubblicità ed eliminano i riferimenti alle spiagge del Nord Italia che tanto avevano fatto indignare l’opinione pubblica

Un paio di giorni dopo le numerose polemiche è arrivato il passo indietro dei sindaci della Locride. E’ stata infatti diffusa una nuova versione dello spot, in cui è stata tagliata la parte comparativa tra le spiagge del Nord e quelle della costa calabrese, con cui si lasciava veicolare il messaggio: “Venite in vacanza in Calabria, al Nord ci si ammala di Covid”. L’ideatore Klaus Davi, consigliere comunale a San Luca e prossimo candidato sindaco di Reggio Calabria, ha annunciato che “in rete rimarrà visibile solo la parte dedicata alle spiagge e ai paesaggi locali mozzafiato”. Eliminate dunque le immagini delle spiagge di Jesolo, Rimini e Rapallo che avevano fatto imbufalire i cittadini settentrionali e in particolar modo Luca Zaia, governato del Veneto.

Klaus Davi, anticipando che a breve l’ex ministro del Turismo Gian Marco Centinaio sarà in Calabria per incontrare i sindaci della Locride e gli amministratori locali per programmare iniziative in comune sul turismo, ha aggiunto: “rinnoviamo l’invito anche al Presidente Luca Zaia di per mostrargli le nostre terre di cui, e gliene va dato atto, nei suoi comunicati ha parlato in modo estremamente elogiativo”.