fbpx

Sicilia, addio al distanziamento sui mezzi di trasporto: l’ordinanza di Musumeci

messina-shuttle-autobus-1

Sicilia, cambia l’ordinanza per i mezzi di trasporto: il Presidente Musumeci deroga altre regole e l’Isola dice stop al distanziamento

La Sicilia dice stop al distanziamento all’interno dei mezzi di trasporto. Il presidente della Regione, Nello Musumeci, con una nuova ordinanza deroga ancora alle regole sugli autobus urbani ed extraurbani: il governatore siciliano dispone che sui mezzi di trasporto “è consentita l’occupazione del 100 per cento dei posti a sedere e in piedi per i quali il mezzo è omologato, in deroga all’obbligo di distanziamento interpersonale di almeno un metro e al coefficiente di riempimento dei mezzi, fissato dal decreto del presidente del Consiglio dell’11 giugno”. La norma nazionale prevede infatti che sui mezzi di trasporto si occupi solo il 60% dei posti.

L’ordinanza in sostanza fa saltare tutti i limiti ai trasporti pubblici, senza intervenire su altri temi. Il governatore specifica che da adesso “gli spostamenti infra ed interregionali non sono soggetti ad alcuna limitazione, permanendo l’obbligo di osservanza di contenimento del contagio”. Le nuove regole interessano anche al trasporto pubblico regionale e locale ferroviario, al trasporto pubblico non di linea e ai servizi autorizzati, inclusi taxi, noleggio con conducente o senza, autobus turistici e trasporto pubblico ferroviario.