fbpx

Sbarco di migranti a Roccella, 25 agenti in quarantena. Cirielli: “intervenga subito Lamorgese”

migranti coronavirus

Cirielli denuncia: “nella sola Calabria, dopo lo sbarco di migranti positivi a Roccella Jonica, almeno venticinque agenti sono in quarantena dopo essere stati a contatto con stranieri infetti; in Sicilia si sta registrando una grave carenza di personale del Corpo”

“Il Governo Conte sta mettendo in pericolo la salute delle Forze di Polizia impegnate ad affrontare i continui sbarchi di immigranti clandestini in Calabria e Sicilia. E’ davvero una vergogna”. Lo dichiara, in una nota, il Questore della Camera e presidente della Direzione nazionale di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli: “Nella sola Calabria, dopo lo sbarco di migranti positivi a Roccella Jonica (Reggio Calabria), almeno venticinque agenti sono in quarantena dopo essere stati a contatto con stranieri infetti; in Sicilia, invece, si sta registrando una grave carenza di personale del Corpo. Condivido, dunque, le preoccupazioni manifestate in queste ore dalla Federazione Sindacale di Polizia. Auspico un intervento immediato da parte del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e del ministro della Salute Roberto Speranza per tutelare con nuovo personale, strumenti e mezzi idonei i nostri uomini e le nostre donne in divisa, che rischiano di infettarsi e a loro volta di infettare i rispettivi familiari. Siamo di fronte ad una vera e propria emergenza per colpa della scellerata politica dei porti aperti attuata da Pd e M5S, che continuano a farsi prendere in giro dall’Unione Europa che, finora, solo con chiacchiere e pseudo accordi si è interessata del problema. Da anni Fratelli d’Italia con la sua leader Giorgia Meloni sostiene che l’unica soluzione possibile per garantire una maggiore sicurezza per tutti e stroncare definitivamente il business dell’immigrazione clandestina è il blocco navale”, conclude Cirielli.