fbpx

Coronavirus, situazione epidemiologica “sempre più favorevole” in Calabria: il governatore Santelli ripristina il 100% del trasporto pubblico locale, “restano le misure di prevenzione anti-contagio”

Santelli

Coronavirus: in Calabria ripristinato il 100% dei servizi del trasporto locale

Sono garantiti tutti i collegamenti sul territorio regionale attraverso il ripristino del 100% dei servizi di trasporto pubblico locale su gomma come da programma di esercizio previsto per ciascuna società consortile“. Lo prevede una nuova ordinanza del presidente della Regione Calabria, Jole Santelli. Il provvedimento, il numero 57 dall’inizio dell’emergenza coronavirus, e’ stato adottato considerando “le indicazioni favorevoli dell’andamento epidemiologico regionale“, e comunque “ferme restando le misure di prevenzione, igiene e comportamentali gia’ fissate dalle vigenti ordinanze regionali e dalla normativa nazionale“. Per quanto riguarda il servizio ferroviario regionale, inoltre, l’ordinanza dispone che “la programmazione dei servizi aumenta rispetto alla programmazione degli stessi attuata fino al 14 giugno 2020, con un valore incrementale fino al 100% dei servizi effettuati nel periodo pre-emergenza, al fine di soddisfare l’accessibilita’ e le esigenze di spostamento dei lavoratori negli orari di maggior afflusso e dell’utenza con riferimento alle attivati consentite dalle disposizioni vigenti“. L’ordinanza del presidente della Regione Calabria stabilisce che “la rimodulazione dell’offerta dei servizi ferroviari e automobilistici verra’ costantemente monitorata durante il periodo di attuazione, allo scopo di garantire adeguati livelli di servizio proporzionati alla domanda, anche attesa, e alle necessita di accessibilita’ dei diversi territori nonche’ di adeguare immediatamente la programmazione del servizio stesso in caso di necessita‘”. Nel provvedimento poi si osserva che “l’applicazione della presente disposizione non puo comportare una riduzione dell’attuale offerta commerciale da parte dell’azienda di trasporto. La vigilanza sul rispetto delle disposizioni e esercitata anche dal personale di bordo“. Infine, si legge nell’ordinanza, “le società consortili dovranno garantire interventi straordinari di sanificazione dei mezzi, ripetuti a cadenza ravvicinata“.