fbpx

I Moti di Reggio 50 anni dopo, il racconto di Vincenzo De Salvo delle fasi iniziali che porteranno alla “Rivolta” [VIDEO]

Vincenzo De Salvo Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

La Rivolta di Reggio 50 anni dopo, lo speciale di StrettoWeb ripercorre i momenti cruciali di quei giorni: il racconto di Vincenzo De Salvo

Prosegue lo speciale di StrettoWeb che ripercorre i momenti cruciali della “Rivolta di Reggio” a 50 anni dallo scoppio. Ai nostri microfoni il dottore Vincenzo De Salvo spiega le fasi iniziali che poi porteranno al divampare dei Moti: “ricordiamo che il 5 Luglio del 1970 ci fu il rapporto alla città fatto dal Sindaco Battaglia a Piazza Duomo mentre il giorno dopo, il 6 Luglio, il Governo Rumor si dimette e la nostra città rimane senza il suo interlocutore principale. Questa condizione di incertezza non fa altro che aumentare la tensione tra la gente. Giorno 11 Luglio il sindaco comunica che non avrebbe portato il Gonfalone della città per la cerimonia di inaugurazione del Consiglio Regionale a Catanzaro. Il primo cittadino annunciava, altresì, in una missiva alle istituzioni principali del paese che i consiglieri eletti in provincia di Reggio non si sarebbero presentati per l’insediamento del consiglio regionale ma avrebbero partecipato ad una contro -assemblea presso l’attuale palazzo della Città Metropolitana dove si sarebbe stabilito di sostenere il diritto di Reggio a diventare capoluogo di Regione. Battaglia comunicava, inoltre, di avere proclamato lo stato di agitazione di tutte le categorie cittadine e di aver organizzato uno sciopero generale che si sarebbe tenuto il 14 e 15 Luglio. La situazione inizia a precipitare”.

I Moti di Reggio 50 anni dopo: il racconto di Vincenzo De Salvo, le immagini [VIDEO]