fbpx

Reggio Calabria: il dott. Amodeo rimane primario della Cardiologia di Polistena, la soddisfazione della Cisl

Reggio Calabria: la CISL FP e CISL Medici hanno appreso con notevole soddisfazione della scelta del Dr Vincenzo Amodeo di continuare il proprio lavoro presso la U.O.C. di Cardiologia UTIC di Polistena

“La CISL FP e CISL Medici, hanno appreso con notevole soddisfazione della scelta del Dr Vincenzo Amodeo di continuare il proprio lavoro presso la U.O.C. di Cardiologia UTIC di Polistena, molte sono state le richieste di stare al proprio posto e di continuare nel meraviglioso percorso intrapreso, del quale non si può fare a meno, se si vuole dare “veramente” un servizio di qualità ed evitare che la popolazione della Provincia si rivolga ad altre Regioni con aggravio di spesa e autotassazione per viaggi e servizi”. E’ quanto scrivono il segretario generale della Cisl Funzione Pubblica, Vincenzo Sera, il segretario generale aggiunto, Giuseppe Rubino, il segretario generale di Cisl Medici, Pasquale Romeo, il segretario generale aggiunto, Giovanni Calogero, il segretario aziendale, Francesco Loschiavo. “A questa Segreteria – prosegue la nota- sono giunti gli appelli più accorati, da parte dei Dipendenti della stessa ASP, anche di unità operative diverse da quella diretta dal Dr Amodeo, molti Colleghi e tantissima Utenza esterna ha coinvolto la CISL FP e CISL Medici in una Responsabile e dovuta comunicazione sugli effetti negativi che l’abbandono avrebbe provocato. La più grave conseguenza che la CISL si è posta stava nel dover sopportare la “sconfitta della meritocrazia”, considerando che più volte CISL FP e CISL Medici hanno riconosciuto all’ASP di Reggio Calabria il ”merito” di aver accolto la richiesta di mobilità con la quale il Dr Amodeo ha preso servizio, evidenziando il repentino miglioramento che è sotto gli occhi e nel “cuore” di tutti. Il “prima Amodeo” e il “dopo Amodeo” sono misurabili ed inequivocabili, probabilmente “fastidiosi” a chi non gradisce il merito e il cambiamento in positivo. Qualche affermazione “precisa” fatta dal Professionista in un momento di sconforto, si riferiva a “Nani e Ballerine”, concetto chiarissimo nei confronti di chi avendo “bassa statura” relativa alle capacità professionali nel settore cardiologico, teme il merito e il coinvolgimento positivo di tutto lo Staff e di chi “balla e si agita” al pensiero che la svolta vincente dell’ASP di Reggio Calabria che ha puntato sul Dr Amodeo sia definitivamente confermata”.

“La CISL FP e CISL Medici – aggiunge la nota– sono sicuri che ogni interferenza, ogni reazione negativa al percorso chiaro e proficuo che il Dr Amodeo ha tracciato, sarà sicuramente stigmatizzata dalla Commissione Straordinaria e dalla Direzione Strategica che hanno l’interesse e la responsabilità di non interrompere uno sviluppo valido ed apprezzato da tutti. Proprio oggi si apprende dalla stampa che la “buona sanità” presente nell’ASP di Reggio Calabria e quindi suscettibile della massima tutela da parte dei Vertici Aziendali, ha fatto parlare di se, infatti il Dr Amodeo ha adottato tra le prime Cardiologie della Regione, una procedura per la diagnosi dei disordini cardiaci e del ritmo cardiaco, ponendo un Ospedale Spoke come quello di Polistena al centro di un messaggio di riscatto, di speranza, di un costante recupero che offre la possibilità di cure innovative in loco. La CISL FP e la CISL Medici esprimono sostegno e riconoscimento al Dr Vincenzo Amodeo per la sua opera, per la sua indiscussa leadership e per il suo costante interesse verso tecniche sempre meno cruente e sempre più efficaci, sicuri che l’apprezzamento da parte del Vertice Aziendale sarà altrettanto evidente, la soddisfazione del Direttore f.f. che fa crescere la Cardiologia UTIC di Polistena, è la soddisfazione di tutti, il riscatto dei Calabresi, la speranza che anche nelle altre Cardiologie dell’ASP come quella di Locri che “soffre” da anni e sopporta conflitti ancora non risolti, si possa giungere ad un lavoro sereno che esprima la vera potenzialità dei Medici e degli Infermieri in servizio. Grande merito all’ASP di Reggio Calabria per il successo registrato, grande incoraggiamento per il Dr Amodeo che svilupperà ancor di più il proprio percorso verso nuove ed efficaci tecnologie, grande monito a chi non ha capito e non vuol capire che il successo è fatto di capacità, di sacrificio, di impegno, di coinvolgimento, di senso di appartenenza, di deontologia, di giusti riconoscimenti e non di guerre nascoste, di veleni, di interessi di parte, di non lavoro. Il percorso è chiaro, i meriti e le criticità delle Cardiologie dell’ASP sono evidenti, il valore espresso con la giusta leadership è immediato e inarrestabile, tutto il Personale Medico, Infermieristico e di Supporto che vuole emergere nelle proprie capacità al servizio dell’Utenza dev’essere messo nella condizione di farlo, siamo fiduciosi sul Vertice dell’ASP che sicuramente non permetterà battute d’arresto e non manterrà, nell’interesse di tutti, sacche d’inefficienza. La collaborazione di CISL FP e CISL Medici è garantita e costruttiva se gli sviluppi attesi dall’Utenza di riferimento verranno soddisfatti e se le tutele ai Lavoratori saranno garantite, come sicuramente è interesse del Vertice Aziendale“, conclude la nota.