fbpx

Messina: in Prefettura approntato il Piano di vigilanza estiva 2020 ed adottate misure stringenti anti-Covid [INFO e DETTAGLI]

messina dall'alto sicilia

Messina: in Prefettura la riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Approntato il Piano di vigilanza estiva 2020 ed adottate misure stringenti per il contenimento del contagio epidemiologico da Covid – 19

Si è tenuta nella mattinata odierna, presso la Prefettura di Messina, una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, con la partecipazione del Comune di Messina, della Capitaneria di Porto di Messina, dei responsabili di ANAS e CAS, dei Comandanti dei Vigili del Fuoco, della Polizia Stradale, della Polizia Municipale e del Direttore del 118. Nel corso dell’incontro, il Prefetto ha richiamato l’attenzione sulla necessità di dedicare particolare considerazione all’attività di prevenzione e gestione delle situazioni di potenziale rischio per la pubblica incolumità riconducibili al massiccio afflusso di persone in occasione di spettacoli, intrattenimenti o manifestazioni pubbliche, soprattutto in ragione del divieto di assembramento ancora vigente. Particolare attenzione è stata rivolta alla valutazione congiunta delle problematiche concernenti l’esodo e il controesodo estivo ed il necessario conseguente rafforzamento delle misure da contenimento del contagio da Covid – 19. Il Prefetto ha richiamato l’attenzione sulla circostanza che, quest’anno, oltre alle iniziative da assumere in materia di polizia stradale, contrasto dell’abusivismo commerciale e dei fenomeni di degrado urbano in genere, assumerà rilievo la gestione degli aspetti di carattere sanitario e della protezione civile, con riferimento altresì alla regolamentazione della presenza presso i locali e lidi balneari, maggiormente nel fine settimana, dei turisti e dei giovani in generale. In tal senso, è stata richiamata l’attenzione della Capitaneria di Porto e delle altre Autorità competenti sull’esigenza di vigilare il fenomeno delle spiagge libere, al fine di evitare improvvisi assembramenti, con invito a sensibilizzare inoltre le Compagnie di Navigazione a dare reiterato avviso, ai passeggeri in transito sullo Stretto, riguardo l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

L’Assessore Musolino, per il Comune di Messina, ha sottolineato l’efficacia del piano viario esodo – controesodo già adottato nel 2019, nonché l’efficienza dei controlli posti in essere dal Corpo di Polizia Municipale, secondo tali indicazioni, pur sottolineando la preventivata incidenza, per la stagione in corso, delle modifiche alla viabilità per gli interventi di manutenzione straordinaria su strade e autostrada A20, ivi compresa la limitazione ad oggi alla sola uscita “Boccetta” per i veicoli provenienti da Catania. Sul fronte dei controlli sulle attività balneari, anche alla luce dei protocolli d’intesa stipulati e della innovativa figura dello “steward anti Covid”, emerge un quadro di
sostanziale rispetto della normativa emergenziale, sebbene alcune problematiche afferiscano lo smoderato consumo di alcol e la filodiffusione di musica non autorizzata, fenomeni rispetto ai quali si prevede di prorogare le misure già adottate a livello comunale
con eventuali modifiche. I responsabili dell’ANAS e del CAS hanno indicato i tratti stradali e autostradali da attenzionare, soprattutto nelle già individuate giornate agostane di maggior concentrazione di traffico, rappresentando la valutata opportunità di mantenere operativi i soli cantieri “inamovibili”, con sospensione di tutti gli altri interventi in atto.

L’incontro è stato, quindi, occasione di utile e proficuo confronto sulle connesse problematiche gestionali e sull’assunzione di sinergiche iniziative interistituzionali, con l’apporto fattivo di tutti gli intervenuti e la disponibilità, nei limiti delle proprie risorse di uomini e mezzi, manifestata dalla Capitaneria di Porto, dai Vigili del Fuoco, dalla Polizia Stradale e dalla Polizia Municipale. Il Prefetto ha, da ultimo, assicurato le attività di prevenzione e contrasto di fenomeni di microcriminalità e criminalità organizzata, garantendo al contempo, con servizi coordinati da parte delle diverse FF.OO., il rafforzamento delle misure di vigilanza relative all’osservanza delle norme emergenziali vigenti. Successivamente, nel pomeriggio, si è tenuta una ulteriore riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, allargata alla partecipazione dei Sindaci di Lipari, Santa Marina di Salina, Malfa e Leni, delle Capitanerie di Porto di Messina e Milazzo, dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto e dei vettori che assicurano i collegamenti di linea con l’arcipelago eoliano. Nel corso della predetta riunione, si è preso atto di quanto già posto in essere al fine di assicurare l’osservanza della normativa emergenziale, concordando altresì ulteriori iniziative sia nella gestione dei punti di imbarco che nell’espletamento di assistenza ai passeggeri, in maniera tale da elevare ancor di più l’incisività delle misure di contenimento del contagio da Covid – 19.