Messina, disordini all’Hotspot di Bisconte: tentata la fuga da parte di alcuni migranti

Caserma bisconte messina

Messina. Ieri sera intorno alle 21:30 una 20ina di migranti avrebbero tentato di fuggire dall’ex Caserma Bisconte gettando nel panico i residenti. Intervenute le forze dell’ordine

Intorno alle 21:30 di ieri sera, 15 luglio, si sono verificate delle tensioni presso l’ex Caserma Bisconte, oggi Hotspot per migranti.

Attualmente all’interno del centro sarebbero ospitati circa 200 migranti di cui una 20ina avrebbero tentato la fuga. Già nei giorni scorsi si sarebbero verificati fatti simili ma quella di ieri è stata la prima occasione in cui si è potuta osservare un’azione “coordinata”.
Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine che hanno tranquillizzato i residenti, preoccupati dalle crescenti tensioni, e ristabilito l’ordine all’interno del centro.

Sulla vicenda si sono espressi il consigliere comunale Libero Gioveni ed il consigliere della III Municipalità Alessandro Cacciotto: “La situazione è diventata grave e sta purtroppo gettando nel panico un intero Villaggio – si legge nel comunicato congiunto rilasciato dai consiglieri. Stiamo parlando dell’hot spot di Bisconte.
Nella tarda serata di ieri, intorno alle 21:30, diversi residenti ci hanno contattato perché si è registrata una nuova situazione di caos. I migranti hanno tentato di scappare (forse qualcuno è scappato) le forze dell’ordine erano presenti ma la situazione è davvero al collasso.  Da una parte bisognerebbe capire perché gli ospiti della struttura scappano e dall’altra bisognerebbe garantire la serenità dei residenti. Accoglienza e sicurezza devono necessariamente convivere. Riteniamo siano ormai maturi i tempi affinché il Sindaco richieda un tavolo tecnico al Prefetto per dare una soluzione ad una situazione divenuta difficile
”.