fbpx

Locri: siglato il protocollo d’intesa LegaliTOUR dalla Ministra Azzolina e dal Presidente Morra [FOTO]

  • Foto Greta Merigiola
    Foto Greta Merigiola
  • Foto Greta Merigiola
    Foto Greta Merigiola
  • Foto Greta Merigiola
    Foto Greta Merigiola
/

Locri: siglato il protocollo d’intesa LegaliTOUR dalla Ministra Azzolina e dal Presidente della Commissione Antimafia Morra alla presenza del procuratore Nicola Gratteri

Oggi a Locri è stato siglato il protocollo d’intesa LegaliTOUR da parte della Ministra Lucia Azzolina e del Presidente della Commissione Antimafia Nicola Morra, alla presenza del procuratore Nicola Gratteri. Per il cerimoniale della firma, organizzato dal Ministero dell’Istruzione e dalla Presidenza della Commissione Antimafia, è stato invitato a portare i propri saluti GOEL – Gruppo Cooperativo, nella persona di Stefano Caria, in quanto l’Ostello Locride, gestito da “I Viaggi del GOEL” è una delle strutture coinvolte in questa prima sperimentazione. Il protocollo, infatti, ha l’obiettivo di realizzare percorsi di educazione per studenti e formazione per i docenti sul tema della legalità, e vede come prima tappa i campi estivi rivolti a mille tra studentesse e studenti.

Il presidente Nicola Morra ha affermato: «La Calabria, terra di individualismo, riesce a vantare esperienze come GOEL nel quale “far comunità” è la stella cometa di tutti gli aderenti al gruppo». Il procuratore Nicola Gratteri ha aggiunto: «Sono convinto dell’importanza e dell’utilità di questo progetto. Quando vado in giro a parlare nelle scuole, al nord, in Emilia Romagna, incontro i ragazzi che sono venuti qui nella Locride, anche ospitati da GOEL, e li vedo trasformati, maturi, con una piena consapevolezza di cosa è la mafia, come riconoscerla e combatterla. Sono contento che abbiate scelto GOEL come interlocutore per questa iniziativa perchè rappresenta un esempio di antimafia vera e concreta». La Ministra Azzolina ha infine concluso: «La scuola serve anche a salvare gli studenti e le studentesse da certi meccanismi brutali che questo paese ha avuto, perché quando c’è dispersione scolastica la criminalità attecchisce più facilmente».

Subito dopo l’incontro, tenutosi al Centro Pastorale Diocesano, la Ministra Azzolina e il presidente Morra hanno visitato l’Ostello Locride, accolti da Maria Paola Sorace di GOEL – Gruppo Cooperativo. Durante la visita, sono stati loro offerti in assaggio i prodotti di GOEL Bio (www.goel.bio), provenienti dalle aziende agricole del Gruppo che si sono ribellate alla ‘ndrangheta.

L’Ostello Locride è un bene confiscato alla ‘ndrangheta nel 2005. Ristrutturato dal Comune di Locri con i fondi del PON Sicurezza, è stato trasformato in una moderna struttura ricettiva con 15 camere triple con condizionatore e bagno in camera. La prima gara di assegnazione gratuita agli enti non-profit del territorio, pubblicata dal Comune il 9 aprile del 2016, era andata deserta, nello sconcerto generale. GOEL – Gruppo Cooperativo decise di scendere in campo e di partecipare alla successiva gara, ostinatamente riproposta dal Sindaco Calabrese, ottenendo così in affidamento la gestione della struttura. Appena 10 giorni dopo l’annuncio dell’assegnazione, ignoti danneggiarono pesantemente l’impianto idrico dell’Ostello ma GOEL, il Comune e le Istituzioni dello Stato risposero con una Festa di consegna delle chiavi, per comunicare a tutti che GOEL non si sarebbe lasciato intimidire e sarebbe andato avanti.

Dopo lunghi preparativi, la struttura viene oggi proposta attraverso il Tour Operator di turismo responsabile “I Viaggi del GOEL” ( https://turismo.responsabile.coop ). L’Ostello Locride accoglie anche scuole superiori del centro-nord e gruppi che vengono a “imparare” la legalità proprio in Calabria, a partire dalle esperienze positive del territorio. GOEL, grazie ad un progetto sostenuto da Fondazione Con Il Sud e Fondazione Peppino Vismara, sta infine trasformando gradualmente la struttura in un perfetto esempio di residenza ecologica secondo i criteri della sostenibilità ambientale.