fbpx

Lav, mucche in condizioni raccapriccianti in allevamento già denunciato

Roma, 7 lug. (Adnkronos) – “L’inferno continua per le circa 400 mucche di un allevamento nel Cremonese, già denunciato dalla Lav nel 2019 e al quale i Carabinieri Forestali hanno posto i sigilli: lo testimoniano nuove immagini video ricevute dalla Lav a febbraio e in questi giorni di luglio”. Così la Lav in una nota.
“Una realtà inaccettabile con condizioni raccapriccianti di agonia per le mucche e con profili gravissimi dal punto di vista sanitario – afferma Roberto Bennati, direttore generale Lav – Lo documentano nuove recenti immagini che abbiamo ricevuto e che mettiamo a disposizione delle indagini in corso scaturite da una segnalazione della Lav nell’ottobre del 2019”.
Bennati sottolinea che “le condizioni di grave maltrattamento e di insicurezza sanitaria sembrano perdurare. Facciamo appello al Prefetto di Cremona affinché convochi nuovamente il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica per affrontare questa vera e propria emergenza sanitaria, di benessere e di sicurezza alimentare”.