Francesco Modesto a StrettoWeb: “non dimentico la Reggina, ma adesso abbiamo preso strade diverse. La Vibonese? Solo voci”

(Photo by NewPress/Getty Images)

Francesco Modesto è stato un grande protagonista della Reggina del passato, l’allenatore ha parlato del club amaranto e delle voci sul suo futuro

Un’esperienza incredibile. Indimenticabile. La meravigliosa salvezza del -11 ed una stagione rimasta nella storia della Reggina. Uno degli esterni più forti che hanno indossato la maglia della Reggina. Stiamo parlando di Francesco Modesto, giocatore eccezionale che è stato considerato come uno dei migliori esterni di quel campionato, con Mesto ha formato una coppia veramente fortissima. Poi la carriera da allenatore, la panchina del Rende, poi quella del Cesena. La prima molto positiva, la seconda comunque da ricordare nonostante l’addio. Abbiamo affrontato l’argomento Reggina proprio con Francesco Modesto, ecco quanto dichiarato ai microfoni di StrettoWeb.

LA REGGINA E LA PROMOZIONE – “E’ tornata in una categoria importante, il risultato è stato meritato. E’ stato svolto un grande lavoro, dal mister Toscano, al direttore Taibi e dal presidente Gallo. Quella di Reggio Calabria è stata un’esperienza meravigliosa, che porto nel cuore”. 

UN RITORNO IN FUTURO – “Ci sono mai stati contatti per un ritorno? No mai, non mi piace parlare di un ritorno. Abbiamo preso strade diverse, la mia vita è un’altra ma sono molto legato a questi colori”. 

LE VOCI SULLA PANCHINA DELLA VIBONESE – “Non so nulla, al momento sono solo voci. E’ tutto prematuro dopo la situazione che si è venuta a creare. Aspettiamo. Io cerco una società in grado di farti lavorare sul campo, un mix di giovani ed esperti”. 

L’INTERVISTA COMPLETA SU CALCIOWEB