fbpx

Fare Verde, Reggio Calabria accoglie il presidente nazionale. Escursione e iniziativa di monitoraggio dell’inquinamento

/

Domenica 26 luglio Fare Verde Reggio Calabria accoglie il Presidente Nazionale Francesco Greco con un viaggio nel cuore dell’Aspromonte, tra ambiente, cultura e storia

Domenica 26 luglio Fare Verde Reggio Calabria accoglie il Presidente Nazionale Francesco Greco con un viaggio nel cuore dell’Aspromonte, tra ambiente, cultura e storia. Ma la visita sarà anche occasione per compiere il primo passo di una importante iniziativa promossa in collaborazione con l’associazione Save Your Globe, rappresentata dall’agronomo Rosario Previtera, quale espressione di un progetto di cittadinanza attiva volto al monitoraggio dell’inquinamento a Villa San Giovanni, Reggio Calabria e Messina. L’escursione, che avrà inizio a Gambarie, consentirà di attraversare il bosco dei Terreni Rossi, per rendere omaggio al monumento ai Caduti della Battaglia di Gambarie D’Aspromonte del 1943, e visitare le cascate Tre limiti, sino a raggiungere l’ex Base USAF di Nardello, simbolo della guerra fredda. Proseguirà, quindi, alla volta di Piazza Nino Martino (1832 m s.l.m.), per poi dirigersi in località Serro Juncari dove si potrà ammirare dall’alto il magnifico paesaggio del versante ionico con il Vallone della Madonna della Montagna e la Rocca della Sibilla. Il viaggio si concluderà raggiungendo la vetta di Montalto, la più alta dell’Aspromonte (1956 m s.l.m.), dove è stata eretta una statua del Redentore, e con la visita al Mausoleo di Garibaldi. Al termine dell’escursione, sarà proprio il Presidente nazionale di Fare Verde, Francesco Greco, a provvedere all’installazione della prima centralina di una rete low-cost di monitoraggio del livello di inquinamento. L’iniziativa, che ha l’obiettivo di procedere alla misurazione delle concentrazioni di biossido di azoto (NO2) in vari contesti della realtà urbana, al fine di comprendere le differenze di concentrazione fra zone interessate da traffico intenso e zone a minor traffico, si colloca nell’ambito di un progetto nazionale di volontariato collettivo diretto a vigilare sulla qualità dell’aria e realizzato attraverso il sistema delle donazioni.