fbpx

Elezioni Comunali Reggio Calabria, parte la corsa di Falcomatà per il secondo mandato: “alla città spesso manca il senso civico”. E la frecciata alla Lega: “non vogliamo invasori”

Falcomatà

Elezioni Comunali Reggio Calabria, parte dal Parco Ecolandia la nuova corsa di Giuseppe Falcomatà verso palazzo San Giorgio: “la città ha bisogno di continuità, noi siamo pronti a prenderci le nostre responsabilità”

Parte dal Parco Ecolandia di Arghillà a Reggio Calabria, la campagna elettorale di Giuseppe Falcomatà. L’attuale primo cittadino, che punta ad una riconferma a Palazzo San Giorgio dopo la vittoria del 2014. ha presentato “Le liste del Sindaco”, la compagine civica che sarà parte integrante della coalizione di Centro/Sinistra ( Innamorarsi di Reggio, Primavera democratica, S’Intesi, Reset per Falcomatà, La svolta e Patto per il cambiamento). “Sono emozionato”, esordisce così Falcomatà, elencando i partiti e movimenti tradizionali, oltre le liste civiche, che lo appoggeranno nella corsa del 20-21 settembre “Partito Democratico, Italia Viva, Partito Socialista, Verdi, Articolo 1, Reggio Bene Comune, A Testa Alta, Partito del Sud”.  “Amministrare Reggio – prosegue- non è facile ed è un segno di amore verso la città. Serve unità per risolvere i problemi, dobbiamo avere la capacità di indossare la maglia amaranto che ci rappresenta tutti”. “La divisione aiuta gli altri -sottolinea- non cadremo nelle provocazioni degli avversari. Dobbiamo dare continuità a questi 6 anni di buona amministrazione”. Non manca la frecciata alla Lega “non vogliamo invasori“. Il consigliere Valerio Misefari, annunciando la non candidatura, afferma: “Falcomatà è stato un folle a prendere le redini della città nel 2014, lui è veramente innamorato di Reggio. Il sindaco ha fatto un gran lavoro recuperando tante risorse da Roma”. Poi accusa la città: “spesso manca il senso civico”, sottolineando che “serve continuità all’azione amministrativa”.