fbpx

Calabria, nascondeva la cocaina nel barbecue: arrestato un 53enne

Calabria: i Carabinieri hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un 53enne di Centrache

Nel corso della nottata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Gasperina, nell’ambito di un servizio finalizzato alla prevenzione e al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un 53enne di Centrache (Calabria, pronvicia Catanzaro), con precedenti specifici, ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Nella circostanza, i militari, dopo aver fermato il soggetto in contrada Conella a bordo della propria autovettura, lo hanno sottoposto a perquisizione personale e veicolare, rinvenendo due dosi di cocaina, occultate in un pacchetto di fazzoletti, e oltre 1.500 € in banconote di vario taglio, allocate in diversi punti dell’abitacolo. Le successive attività di ricerca, estese all’abitazione e alle relative pertinenze, hanno consentito altresì di individuare, nella cristalliera, tra gli abiti e persino nel barbecue posto all’interno del magazzino, oltre 40 grammi della medesima sostanza, in parte suddivisa in dosi, due bilancini di precisione e ulteriori 3.000 € circa in contanti, somma ritenuta provento dell’attività di spaccio.

Il suddetto materiale è stato posto sotto sequestro e verrà inviato presso il L.A.S.S. (Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti) di Vibo Valentia, per gli accertamenti di rito. Il prevenuto, come disposto dal Pubblico Ministero di Turno, è stato ristretto in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida. La Prima Sezione Penale del Tribunale di Catanzaro, su richiesta della locale Procura, ha convalidato l’arresto, disponendo la misura cautelare degli arresti domiciliari.