fbpx

Stati generali: Zaia, ‘dare autonomia al Veneto e accantonare Codice appalti’

Milano, 14 giu. (Adnkronos) – “Primo punto dare l’autonomia al Veneto”. Così il presidente del Veneto Luca Zaia, risponde ai giornalisti che gli chiedeva alcuni punti da suggerire per la ripresa in occasione degli Stati generali. “Secondo punto: distruggere l’Ufficio complicazione affari semplici che incasina la vita ai cittadini e agli operatori; terzo iniettare risorse fresche nell’economia; quarto punto agevolare il più grande committente di opere, che è il pubblico, accantonando il Codice degli appalti e adottando il modello Ponte Morandi”, aggiunge durante la conferenza stapa per fare il punto sull’emergenza coronavirus.
“Anche in Veneto abbiamo miliardi di euro di opere che potremmo far partire e che darebbero da mangiare a un sacco di gente”, sottolinea Zaia, “queste opere non partono perché c’è una burocrazia da paura”. “Quinto, non andare col cappello di paglia in mano in Europa. Ve lo dice uno che è andato in Europa a trattare e che ha portato a casa i risultati riconosciuti da tutti: non dico di andare a fare gli arroganti, ma l’Italia è uno stato fondatore, è contribuente netto, non possiamo stare tutto il giorno sullo zerbino della porta d’ingresso e chiedere se possiamo entrare”, conclude Zaia.