Serie C, respinta la richiesta di un’Assemblea straordinaria: attesa per il Consiglio Federale

Serie C

Dodici club di Serie C hanno richiesto un’Assemblea di Lega Pro prima del Consiglio Federale del prossimo 8 giugno: domanda respinta per via del regolamento

La decisione venuta fuori dal Direttivo di Lega di riprendere il campionato ha creato una profonda spaccatura in Serie C. Molti club non hanno preso bene la scelta di far disputare playoff e playout, con promozioni e retrocessioni già programmate a tavolino. In attesa del prossimo Consiglio Federale dell’8 giugno, dodici club di Lega Pro hanno fatto richiesta il primo del mese di un’Assemblea per discutere quanto emerso dal Consiglio Direttivo. Come riporta ‘TuttoMercatoWeb’, l’istanza non è stata accolta per il regolamento vigente. Infatti, l’Assemblea di Lega deve essere convocata almeno sette giorni prima rispetto alla data nella quale si vuole sostenerla. Con la richiesta pervenuta il 1° giugno, l’eventuale Assemblea avrebbe dovuto aver luogo l’8, giorno per il quale è già fissato il Consiglio Federale.

Si aprono ora due strade. Potrebbe essere convocata un’Assemblea subito dopo l’8 giugno, l’alternativa sarebbe una riunione informale dei club nei giorni prima del Consiglio. Stando sempre a quanto riporta ‘TMW’, delle dodici squadre richiedenti solo una si sarebbe detta favorevole allo slittamento della riunione, sette le contrarie, mentre le restanti quattro si astengono. I sette club contrari hanno poi chiesto alla FIGC di non parlare della Serie C e di “non discutere i provvedimenti assunti in Consiglio Direttivo”. Nei prossimi giorni si attendono importanti novità, anche in chiave promozione per la Reggina.

Reggina, le indicazioni di Taibi: Consiglio Federale, Menez e Toscano