fbpx

Serie C, Baumgartner: “credo si faranno i playoff, ma non sarebbe giusto includere le capolista”

serie c lega pro

Consiglio Federale e Serie C, Baumgarten spiega la situazione: la sensazione è che si disputeranno i play-off solo per decidere la quarta promossa, con Reggina, Monza e Vicenza in Serie B

“Credo che si faranno i playoff come previsto, come prevede il format iniziale. Non credo che in tanti non vorranno giocare. L’unica possibilità di finire il campionato è giocando. Ne abbiamo discusso all’interno della nostra Lega. Chi non si presenta non avrà penalizzazioni, c’è una visione unanime. Bisogna onorare il principio di terminare il campionato”. Sono state queste le parole di Walter Baumgartner (presidente SudTirol) durante il Question Time in diretta sulla pagina Facebook gianlucadimarzio.com. Si è parlato anche di cristallizazione della classifica in Serie C, di promozioni per le capolista e di retrocessioni. Il rischio è che non ci siano i tempi per giocare tutte le partite e che quindi si dovrà optare per le partite secche. Scelta che però non accontenta tutti. “Non dobbiamo dimenticare che siamo una Lega non equiparabile alla A e alla B. Ci sono tante società ed è difficilissimo approvare una decisione che vada bene a tutti. – l’opinione di Baumgartner – Quello che verrà deciso dal consiglio federale non soddisferà tutti indipendentemente dalla decisione. Siamo in una situazione di emergenza. Secondo me non ci sono i tempi, o si fa un playoff ridotto o bisogna trovare una scelta diversa. Noi della Lega avevamo proposto di non fare retrocessioni, ma sappiamo che non è del tutto coerente: se ci sono promozioni devono esserci retrocessioni”. Baumgartner poi continua: “sono d’accordo sulla cristallizzazione dei campionati e che i primi vadano in B, non sarebbe giusto far fare i playoff. Il problema è che non tutti hanno lo stesso numero di partite”.