fbpx

Emergenza rifiuti a Reggio Calabria, la protesta dei cittadini: “no alle ecoballe al sito di Sambatello” [FOTO]

/

Emergenza rifiuti a Reggio Calabria, un centinaio di cittadini di Sambatello e della vallata del Gallico si sono riuniti in presidio davanti ai cancelli dell’Impianto MBT di Sambatello

Un centinaio di cittadini di Sambatello e della vallata del Gallico si sono riuniti in presidio davanti ai cancelli dell’Impianto MBT di Sambatello per manifestare pacificamente, ma con determinazione, il dissenso per la scelta della Città Metropolitana di Reggio Calabria di indicare l’impianto di “Valorizzazione rifiuti” di Sambatello come sito di stoccaggio per le 3000 Ecoballe  che dovrebbero contenere i rifiuti sparsi attualmente  su tutto il territorio cittadino, per un arco temporale di 180 giorni rinnovabili  e in attesa che venga attivata la discarica di Melicuccà. La cittadinanza, assai martoriata per l’incidenza al di sopra della media di patologie tumorali sul territorio, è preoccupata per le conseguenze che una scelta del genere potrebbe arrecare all’ambiente circostante e di conseguenza alla popolazione della vallata. La cittadinanza è “fermamente decisa e non arretrerà di un solo passo fin quando l’Ente preposto non revocherà la scelta fatta in modo troppo superficiale e affrettata dettata dall’emergenza ormai incontenibile”.