fbpx

Emergenza rifiuti a Reggio Calabria, Falcomatà chiede al Prefetto l’invio dell’Esercito

Reggio Calabria, Falcomatà: “ho chiesto al prefetto l’invio dell’Esercito per liberare la città dalle oltre 4 mila tonnellate di rifiuti presenti su strada a causa del blocco o del rallentamento da circa 45 giorni sulle discariche e sugli impianti regionali”

Reggio Calabria è sempre di più sommersa dai rifiuti. Tante zone dal centro alla periferia sono invase da vere e proprie discariche a cielo aperto. Ad aggravare la situazione gli incendi della spazzatura come avvenuto la scorsa notte in città. Il sindaco Giuseppe Falcomatà, nell’incontro avuto oggi con il Prefetto, Dott. Massimo Mariani, ha chiesto “l’invio dell’Esercito per liberare la città dalle oltre 4 mila tonnellate di rifiuti presenti su strada a causa del blocco o del rallentamento delle discariche e degli impianti regionali”. “Oggi siamo in una situazione che è notevolmente peggiore rispetto a quella di Napoli del 2010, proprio per questo abbiamo bisogno di sentire ancora più forte la presenza dello Stato attraverso il nostro Esercito come fatto in Campania dieci anni fa”, conclude il primo cittadino.