fbpx

Emergenza rifiuti a Reggio Calabria, il Comitato Pro Sambatello: “l’Amministrazione Comunale non è interessata a risolvere il problema”

Reggio Calabria,  deserti i lavori della Commissione Politiche Sociali. Il Comitato Pro Sambatello accusa l’Amministrazione Comunale: “non è interessata a risolvere il problema”

“Oggi 24 Giugno 2020 alcuni delegati del Comitato “Pro-Sambatello” – scrivono in una nota- avrebbero dovuto partecipare, in videoconferenza, ai lavori della Commissione Politiche Sociali del Comune di Reggio Calabria, presieduta dall’Avv. Antonio Ruvolo. Ai delegati, presentatisi puntualmente alle ore 10.00 come da convocazione ufficiale, è stato successivamente comunicato che, poiché la prima convocazione della Commissione era andata deserta per mancato raggiungimento del numero legale, avrebbero dovuto attendere le ore 13.00 per poter partecipare ai lavori in seconda convocazione. Così, alle ore 13.00, i delegati del Comitato “Pro-Sambatello” si sono ricollegati alla videoconferenza per poter essere sentiti dalla Commissione Politiche Sociali del Comune ma, anche in questo caso, gli è stato riferito che la Commissione non li avrebbe ascoltati, poiché anche in seconda convocazione non era stato raggiunto il numero legale. Tale circostanza è molto grave, in quanto dimostra come l’Amministrazione Comunale sia poco interessata all’emergenza rifiuti in corso e, soprattutto, poco incline ad accogliere le proposte e le richieste di un Comitato che, più volte, ha dato la propria disponibilità a collaborare fattivamente con le Autorità comunali al fine di trovare una soluzione (rapida e sicura) all’emergenza in corso”. Il Comitato “Pro-Sambatello” ha prontamente “informato di tale circostanza anche il Prefetto di Reggio Calabria, S.E. Dott. Massimo Mariani. In conclusione, il Comitato informa la cittadinanza che, Lunedì 29 Giugno 2020, alle ore 12.00, incontrerà presso la Cittadella Regionale sita in Germaneto (CZ) l’attuale Assessore all’Ambiente, Col. Sergio De Caprio, a cui consegnerà una copiosa documentazione riguardante tutte le criticità dell’ordinanza n.62/2020 del Comune di Reggio Calabria, la cui applicazione potrebbe causare seri danni a tutta la popolazione reggina, e chiedendo un intervento affinchè trovi una soluzione rapida e sicura all’emergenza rifiuti che, da mesi, attanaglia la nostra Città”.