fbpx

Reggio Calabria, strade urbane in dissesto a Lazzaro. Crea: “intervenire subito prima che qualcuno si faccia male” [FOTO]

/

Reggio Calabria, strade urbane in dissesto a Lazzaro. Crea: “si rappresenta la necessità del rifacimento del manto stradale della via Ottaviano Augusto a partire dal torrente Oliveto verso Sud”

“Si rappresenta la necessità del rifacimento del manto stradale della via Ottaviano Augusto a partire dal torrente Oliveto verso Sud, giacché le condizioni della pavimentazione sono fortemente alterati e i livelli si presentano tutti a un livello di severità alto con vistose fessurare e buche soprattutto al centro della strada. Si chiede un urgentissimo intervento per ripristinare le voragini esistenti da tempo al centro della strada e ai margini della stessa nel tratto davanti al civico 16 e lato Nord dello stesso”. E’ quanto scrive in una nota Vincenzo Crea, referente unico dell’Ancadic e Responsabile del Comitato spontaneo “Torrente Oliveto”. “Altra ampia buca e fessurazioni nel manto stradale si riscontrano al centro della strada a pochi metri lato nord del civico 25. Tali grosse buche si trasformano in un trabocchetto stradale col buio e durante le piogge giacché si riempiono completamente di acqua piovana e non sono avvistabili dai conducenti dei veicoli soprattutto quelli a due ruote. Da tale stato di fatto ne può derivare danno anche ai veicoli. Mi risulta che tale situazione è stata segnalata tempo addietro al Vicesindaco, con deleghe alla viabilità e ai lavori Pubblici. Va altresì rappresentato, per le verifiche e gli interventi di specifica competenza, che davanti al fabbricato situato al civico 16, adibito ad attività di ristorazione il manto stradale per un ampio tratto è affossato e durante le piogge le acque rendono il tratto di strada intransitabile ai pedoni e ai veicoli a due ruote e impediscono l’accesso agli avventori alla suddetta attività commerciale di ristorazione. In merito sono stati interessati il Responsabile dell’Area Tecnica e Responsabile del Settore V Ambiente e LL.PP. del Comuna di Motta San Giovanni e la locale polizia municipale”, conclude.