fbpx

Reggio Calabria, salta la raccolta differenziata a Lazzaro: “si è superato ogni limite” [FOTO]

/

Emergenza rifiuti a Reggio Calabria, la nota di Vincenzo CREA Referente unico dell’A.N.CA.DI.C Responsabile del Comitato spontaneo “Torrente Oliveto”

“Ancora gravi inconvenienti igienico sanitari sulla via comunale  Ottaviano Augusto di Lazzaro determinati da micro discariche abusive. Invero sulla predetta via  a ridosso del muro perimetrale lato mare del “villaggio Perla Calabria”  insiste un impressionante ammasso di rifiuti di diversa tipologia che ha determinato una gravissima situazione ambientale e igienico sanitaria. Non è dato sapere cosa contengono i sacchi neri. Dagli odori che si sprigionano percepibili a distanza è da ritenere che in essi sono custoditi anche rifiuti organici. A meno di cinque metri insiste una attività di ristorazione e nessuno si preoccupa di tutelare la salute degli avventori. Il sito è divenuto habitat ideale per la proliferazione di ratti, veicolo di diffusione di malattie infettive, e di altri animali”. Lo afferma in una nota Vincenzo CREA Referente unico dell’A.N.CA.DI.C Responsabile del Comitato spontaneo “Torrente Oliveto”.

“Pur tenendo conto dell’emergenza generale nel settore rifiuti, queste gravi situazioni non sono assolutamente giustificabili. Non è concepibile che le forze dell’Ordine, in particolare la polizia municipale non vedano queste situazioni e intervengono come obbligati per legge, che l’assessorato all’ambiente si disinteressi di queste gravi criticità, che il vicesindaco, che si preoccupa di informare a mezzo WhatsApp i pochi eletti sull’interruzioni del servizio di raccolta dei rifiuti, non si accorge di queste situazioni e prenda le iniziative che le competono. La materia è ben regolamentata dalle norme del regolamento comunale, perciò non riteniamo, come nostra consuetudine, proporre le possibili soluzioni. Spesso leggiamo sulla stampa che l’Amministrazione comunale di Motta SG opera in silenzio, che sono tante le iniziative intraprese per il nostro territorio, ma le nostre segnalazioni smentiscono tutto questo e evidenziano che la realtà è ben diversa da quella che viene rappresentata.  Se i cittadini non segnalano e non contestano quanto quelle poche volte viene loro comunicato a mezzo stampa e se manca la trasparenza sull’operato dell’Amministrazione è normale che tutto funzioni come dovrebbe e che si è in presenza di pratiche virtuose di buona amministrazione. Così non è. Ancora una volta vogliamo invitare i consiglieri di minoranza a prendere maggiormente coscienza dei problemi della cittadinanza e fare un’ opposizione risoluta e ferma in sede di Consiglio comunale”.