fbpx

Reggio Calabria, protesta contro l’amministrazione Falcomatà: “gli indagati dell’operazione Helios si dimettano subito” [FOTO E VIDEO INTERVISTE]

  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
/

Reggio Calabria, proteste a Piazza Italia contro l’amministrazione Falcomatà. Le interviste a Foti (attivista del Movimento 5 Stelle) e Pazzano (La Strada)

Una manifestazione è andata in scena questa mattina nel centro di Reggio Calabria. Intorno alle ore 10.30 infatti a Piazza Italia, di fronte a Palazzo San Giorgio, si è tenuto un sit-in di protesta contro l’amministrazione Giuseppe Falcomatà. Rispettando le distanze prescritte nel dpcm, alcuni attivisti del Movimento 5 Stelle locale ritengono che “questa amministrazione sia inadeguata a risollevare una città dalle straordinarie opportunità”. Tra questi presente anche Fabio Foti, Presidente dell’associazione Meetup Reggio 5 Stelle, che ai microfoni di StrettoWeb ha sottolineato: “la protesta tende ad evidenziare la questione morale. Negli ultimi cinque anni ci sono state ben quattro inchieste che hanno sfiorato l’amministrazione e poi l’hanno coinvolta direttamente. Anche se siamo arrivati a fine consiliatura, le dimissioni degli amministratori che sono stati coinvolti nell’operazione Helios sarebbero un atto di responsabilità politica nei confronti della città”. Infine lancia una proposta: “bisogna risolvere i problemi che sono interni alle amministrazioni, auspichiamo quindi l’istituzione di organi di controllo interno sull’operato dei dirigenti e degli amministratori”.

Parole forti pronunciate di fronte alle nostre telecamere anche da Saverio Pazzano, candidato sindaco de “La Strada”, il quale ha spiega: “non abbiamo paura di metterci la faccia, perché la questione morale è un argomento grande quanto tutta la città. Le dimissioni andavano date, stava al Sindaco eventualmente ricusarle. Non si può dire che sono suoi amici e si fida di loro, ma l’amicizia verso la città viene prima di tutto. Grande attenzione va data all’inchiesta Avr, su cui Falcomatà non ha speso una parola. Non ha spiegato cosa accadrà quando tra poco tempo scadrà in contratto con la ditta e in che modo verranno gestiti i rifiuti una volta avvenuto il passaggio da Avr a Castore”.

Reggio Calabria, Pazzano (La Strada): “territorio sempre più afflitto da masso-ndrangheta e clientele” [VIDEO]

Foti (Meetup Reggio 5 Stelle): “auspichiamo l’istituzione di organi di controllo interno sull’operato degli amministratori” [VIDEO]