fbpx

Reggio Calabria: potatura delle palme in Via Padova. Alcuni residenti scrivono a Falcomatà: “chiediamo l’immediata ripresa dei lavori da svolgere in sicurezza e con la massima attenzione”

Reggio Calabria: potatura delle palme in Via Padova. Alcuni residenti scrivono a Falcomatà: “non è concepibile non effettuare un servizio importante che tutela decoro e salute urbana, chiediamo pertanto l’immediata ripresa dei lavori da svolgere in sicurezza e con la massima attenzione”

Di seguito il testo integrale della lettera di un folto gruppo di cittadini residenti in Via Padova a Reggio Calabria indirizzata al sindaco Falcomatà ed al dirigente del settore ambiente di Palazzo San Giorgio:

Salve,
siamo un numeroso gruppo di cittadini residenti in Via Padova (per intenderci la via che dal piazzale O.ME.CA. porta ai campi della Reggina Calcio). Dopo anni e anni di attesa finalmente si stava provvedendo alla potatura delle diverse palme che avrebbero dovuto ornare tale via , ma che in verità con il passare degli anni si sono trasformate in un ricettacolo di insetti e di sudiciume. Le stesse inoltre sono notevolmente pericolose causa l’enorme sovraccarico di fogliame che le rendono un vero pericolo per l’incolumità dei passanti e di noi residenti. Qualche tempo fa in estate i tralci secchi di una queste ,incastrati sotto un’auto posteggiata, hanno preso fuoco e solo per l’intervento tempestivo di una passante la vettura non e’ stata danneggiata dalle fiamme. Giorni fa la potatura propriamente in corso d’opera è stata interrotta per le proteste di alcuni ambientalisti a tutela di nidi di uccelli che pare utilizzino le palme per la nidificazione… Ora nulla avendo contro gli uccellini così come verso qualsiasi animale , ma lo stesso trattamento e la stessa attenzione meritano:
1)Le palme essendo esseri viventi, lasciarle abbandonate a sé stesse le sta portando alla morte.
2)I cittadini residenti e i passanti che si stanno confrontando da anni con orticarie e malattie allergiche, con il rischio di caduta delle piante per il loro sovrappeso che mette a rischio l’incolumità pubblica e infine anche con un decoro urbano già abbastanza deturpato dai noti problemi di raccolta della spazzatura alla quale si aggiungono i numerosi tralci secchi che cadono in continuazione. Siamo certi che si possono coniugare sia la salvaguardia della nidificazione , sia la potatura delle palme , purchè ciò avvenga con la dovuta attenzione e l’eliminazione delle frasche secche senza attingere alle parti alte delle stesse. Non è concepibile non effettuare un servizio importante che tutela decoro e salute urbana , chiediamo pertanto l’immediata ripresa dei lavori da svolgere in sicurezza e con la massima attenzione. Si rimane vigili e in attesa di riscontro in mancanza del quale sarà interessata la Procura di Reggio Calabria a tutela dei nostri diritti”.