fbpx

Reggio Calabria, iniziativa per gli studenti stranieri (ma non solo) dell’Università Mediterranea: online il self-learning di lingua italiana e inglese, info e dettagli

università mediterranea reggio calabria

I videotutorial di lingua inglese e italiana su Facebook per gli studenti dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria: ecco la nuova idea lanciata sui social

Interessante iniziativa è stata realizzata in favore degli studenti, stranieri e non, dell’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria. A causa dell’emergenza Coronavirus, che ha reso obbligatoria la chiusura dell’Ateneo, oltre alle video lezioni con i professori, per ravvivare il lavoro da casa è stata creata su Facebook la pagina “Self-learning linguistico Università Mediterranea di Reggio Calabria”. La splendida idea è merito della signora Vania D’Angelo, funzionario dell’Università e responsabile del Centro Linguistico che affianca i docenti di madrelingua. “Si tratta di esercitazioni, può essere utile ai ragazzi e a tutta la popolazioneha spiegato ai microfoni di StrettoWeb – . E’ un servizio che nasce per gli studenti, perché è un discorso di autoapprendimento linguistico, ma le video lezioni che sono pubblicate possono interessare un pubblico di ogni età”.

Imparare non fa mai male. Sulla pagina si possono ascoltare approfondimenti sulla grammatica inglese e tanto altro. Nel corso delle varie “puntate”, infatti, gli utenti assistono a diversi tipi di lezioni. Ad esempio in questi giorni la professoressa D’Angelo sta dedicando il suo insegnamento sull’ascolto: “oggi abbiamo fatto learning del libro “Óida”, un’opera narrativa di genere giallo che è ambientata al Museo Nazionale della Magna Grecia. Riprendendo alcuni temi presenti all’interno della narrazione, nascono tanti spunti da poter approfondire e permettere ai ragazzi di esercitarsi, riassumendo anche ciò che leggono e ascoltano”.

Vania D’Angelo inoltre ricorda che per tutti gli studenti è presente il servizio di consulenza (QUI il link) e possono contattarla “al numero telefonico presente sul sito dell’Università per avere maggiori informazioni, per qualsiasi tipo di domanda e consiglio su come studiare le lingue”. Insomma è questa un’iniziativa molto stimolante, che col tempo sta conquistando l’attenzione di molti studenti e comunque di gente che vuole apprendere l’inglese per qualsiasi altro scopo. Il tutto a portata di mano perché davvero serve soltanto un cellulare per ascoltare le spiegazioni della signora Vania D’Angelo, che svolge questa pratica con grande impegno, professionalità e passione nella speranza che presto la pagina possa diventare un punto di riferimento per la città.