fbpx

Reggio Calabria, Falcomatà perde pezzi in vista delle elezioni: Italia dei Valori sosterrà la candidatura di Angela Marcianò

La nota del Sen. Francesco Molinari, Responsabile IdV Regione Calabria

L’operazione Helios, ripropone la gestione dei servizi essenziali, come la raccolta e il trattamento dei Rifiuti Solidi Urbani, che il comune deve garantire e che il cittadino paga in maniera salata”. Lo afferma in una nota il Sen. Francesco Molinari – Responsabile IdV Regione Calabria.

“Una raccolta differenziata porta a porta che avrebbe dovuto garantire l’assoluta efficienza ed il trattamento del rifiuto differenziato, vetro, carta e cartone, plastica e umido che avrebbero dovuto fruttare con un ritorno economico al comune e un grande risparmio per il cittadino. Non solo tutto questo non è avvenuto, ma veniamo a sapere dalle indagini della polizia condotta dalla magistratura inquirente che il servizio dato in gestione esterna dal comune di Reggio Calabria  alla società romana AVR, che in questi anni ha lasciato la città in una sporcizia inenarrabile e in questi ultimi tempi a rischio sanitario per i cittadini e da fare vergognare i reggini verso quei pochi turisti che ogni anno si recano in città per visitare i Guerrieri di Riace in custodia al più importante Museo della Magnagrecia presente a Reggio Calabria. Secondo Italia dei Valori, che da anni si batte per la buona amministrazione e la legalità nella pubblica amministrazione con particolare attenzione alla corretta gestione dei comune e in particolare al comune  di Reggio Calabria condotto in sostegno alla difficile battaglia che ex assessore ai Lavori pubblici ha guidato per la moralizzazione del suo assessorato prima di essere cacciata dal Sindaco Giuseppe Falcomatà, proprio perché tale opera moralizzatrice e di legalità probabilmente fu ritenuta scomoda ed inopportuna. L’Operazione Helios ne è l’evidenza sia pure a distanza di anni. Ecco perché, oggi, così come ieri, IdV è convinta che la gestione dei Rifiuti debba essere gestito direttamente dal comune con personale interno e che da subito si debbano attivare tutte le competenze tecniche per valutare l’opportunità di fare un piano industriale per la costruzione di una filiera per la gestione che comprende il riciclo dei rifiuti secondo il sistema “Vedelago”, dove i rifiuti opportunamente selezionati e trattati, possono essere reinseriti in idonei cicli produttivi. Tale scelta gestionale è fondamentale per allontanare gli appetiti della Ndrangheta, vincere un sistema clientelare e di corruzione politica consolidato e garantire una adeguata quantità di posti di lavoro interessanti specialmente per Reggio che vanta il più alto numero di disoccupazione giovanile. IdV, auspica che l’ex assessore Angela Marcianò scenda presto in campo come candidata a sindaco perché la riteniamo persona capace e soprattutto garante della legalità e della buona amministrazione, qualità fondamentali perché Reggio Calabria, Città Metropolitana, ritrovi la sua normalità e diventi guida dei comuni dell’ex provincia reggina e punto di riferimento dell’area  Mediterranea.