fbpx

Reggio Calabria, atti vandalici a Villa Zerbi: l’allarme del titolare della storica libreria Culture

Vincenzo Caccamo, titolare della libreria Culture, ha lanciato un appello alle maggiore autorità di Reggio Calabria per una risolvere una situazione che sta degenerando

Un grido d’allarme è stato lanciato dal sign. Vincenzo Caccamo, titolare della storica libreria Culture, situata alle spalle di Villa Zerbi. Con un post pubblicato su Facebook, l’uomo cerca di attirare l’attenzione delle massime autorità di Reggio Calabria esausto dei continui atti vandalici che lui e gli abitanti della zona sono costantemente costretti a subire. Ecco la sua lettera:

“Buongiorno, mi rivolgo a Sua Eccellenza il Prefetto e al Questore di Reggio Calabria facendo presente che arrivando stamattina nella mia libreria – Museo mi ritrovo senza una pianta lanciata dai drogati e spacciatori dentro la Villa Zerbi. Ogni mattina mi trovo delle piccole sorprese che ti mandano in collera. Oggi, forse inutilmente, ho deciso di fare presente alla nostra comunità come siamo messi. Siamo sotto la Gazzetta del Sud dove questi ragazzi spadroneggiano in questa Via fumando, bestemmiando, altri giocano al pallone e fanno atti di vandalismo notturno, Tutti i vicini la notte chiamano la polizia, i carabinieri, i vigili urbani ma tutti questi signori rispondono che sono occupati, non hanno tempo per occuparsi dell’ordine pubblico. Tutti questi ragazzi inondano tutta la zona della Villa Zerbi di tanto “zuccherino”. A Sua Eccellenza Signor Prefetto e signor Questore chiedo una forma di collaborazione altrimenti non è possibile andare avanti così in questa città”.

Vincenzo Caccamo – Titolare Libreria e museo Culture.

Non facciamo assembramenti ma pippiamo coca e bruciamo i rifiuti