fbpx

Reggina, 8 giugno 2020: il racconto della splendida giornata amaranto [FOTO E VIDEO]

  • Foto StrettoWeb
    Foto StrettoWeb
  • Foto StrettoWeb
    Foto StrettoWeb
  • Foto StrettoWeb
    Foto StrettoWeb
  • Foto StrettoWeb
    Foto StrettoWeb
  • Foto StrettoWeb
    Foto StrettoWeb
  • Foto StrettoWeb
    Foto StrettoWeb
  • Foto StrettoWeb
    Foto StrettoWeb
  • Foto StrettoWeb
    Foto StrettoWeb
  • Foto StrettoWeb
    Foto StrettoWeb
  • Foto StrettoWeb
    Foto StrettoWeb
  • Foto StrettoWeb
    Foto StrettoWeb
  • Foto StrettoWeb
    Foto StrettoWeb
  • Foto StrettoWeb
    Foto StrettoWeb
  • festa calciatori reggina
    festa calciatori reggina
  • festa calciatori reggina
    festa calciatori reggina
  • festa calciatori reggina
    festa calciatori reggina
  • festa calciatori reggina
    festa calciatori reggina
  • festa calciatori reggina
    festa calciatori reggina
  • festa calciatori reggina
    festa calciatori reggina
/

La diretta LIVE del Consiglio Federale che riguarda direttamente la Reggina e la Serie C

Il giorno è finalmente arrivato, ecco il Consiglio Federale. Dopo mesi di inattività a causa dell’emergenza Coronavirus, il calcio italiano vede un barlume di speranza sulla ripartenza. Riflettori puntati sulla Serie C, dove è in ballo il discorso play-off e play-out, mentre le capolista Monza, Vicenza e Reggina attendono l’ufficialità della promozione. Anche per Serie A e Serie B saranno prese decisioni importanti. Ecco live di StrettoWeb con aggiornamenti in diretta, flash news momento per momento, dichiarazioni dei protagonisti e ufficialità dalla sede della Figc:

ORE 16.30 – La Reggina in Serie B, delirio in Piazza Duomo: grande festa tra bandiere, sciarpe e cori [FOTO e VIDEO]

ORE 16.10 – I calciatori festeggiano a modo loro. Sono riuniti e stanno brindando alla promozione in Serie B. QUI le FOTO e i VIDEO della festa dei giocatori.

ORE 16.00 – Sui social è partita la festa dei calciatori amaranto. Tutti i post dei protagonisti di questa spettacolare cavalcata.

ORE 15.10 – Grande commozione anche per Massimo Taibi. Il ds amaranto ha ammesso di aver pianto insieme alla moglie dopo aver appreso la notizia della promozione in Serie B della Reggina. QUI l’intervista completa.

ORE 15.00Domenico Toscano in lacrime in diretta tv dedica la promozione alla madre. “Per un reggino è un discorso particolare, i miei calciatori mi hanno regalato un sogno. Grazie al presidente Gallo. Senza di lui non staremmo a parlare di nulla”, ha dichiarato. QUI l’intervista completa.

ORE 14.55 – Anche l’assessore Catalfamo esulta per la notizia: “Reggio Calabria se lo merita”. QUI la nota ufficiale completa.

ORE 14.50“Aspettavamo questa notizia da tanto tempo. Se pensiamo a dove eravamo quattro anni fa, si capisce che questo è un risultato incredibile. I risultati sono frutto della programmazione. Gallo ha messo cuore e testa, segno di grande intelligenza. Grandi meriti vanno attribuiti a Taibi e Toscano”. Le parole del sindaco Falcomatà a Reggina Tv.

ORE 14.40 – Si stanno riempendo le vie del centro. Molti tifosi sono già a Piazza Duomo con sciarpe e bandiere.

ORE 14.30 – “Consiglio Federale, Figc si è espresso anche sulla Serie C: le ultime classificate dei tre gironi (Gozzano, Rimini e Rieti) verranno retrocesse direttamente in Serie D (pronti ricorsi). Playoff volontari per la quarta promossa in B e Playout con algoritmo per stilare la griglia”. Lo scrive su Twitter il noto giornalista Nicolò Schira.

ORE 14.10 – Le conferme arrivano anche dalla società amaranto. Il presidente Luca Gallo ha pubblicato un video per annunciare la notizia e sulla pagina Facebook del club è stata postata una foto significativa.

ORE 14.04 – Novità importantissime giungono intorno alle ore 14 da Via Allegri, dove è in corso il Consiglio Federale della Figc. Secondo quanto riporta Sky Sport, è stata “votata la promozione di Monza, Vicenza e Reggina”. La proposta è stata discussa dai vertici federali e, a quanto pare, è stata approvata. Si attendono comunicazioni ufficiali.

ORE 13.50 – Tanta attesa per l’esito della riunioni in Via Allegri. Le parole del vice presidente della Lega Pro, Jacopo Tognon, ai microfoni di Ottochannel: “in base all’esito del Consiglio andremo poi a ragionare sulle date, è anche possibile andare oltre giugno e partire a luglio, ma prima ci sarà da giocare la finale di coppa tra Ternana e Juventus Under 23, in campo neutro e in gara secca. In caso si decidesse con la conferma della classica formula dei playoff, se una squadra rinunciasse, a passare al turno successivo sarebbe la sua avversaria. Se invece ci dovesse essere una defezione di massa, potremmo anche optare per un format diverso. Partite secche fino alla final four? E’ un’ipotesi al vaglio, il Decreto Rilancio prevede la possibilità di modificare i formati e in questo modo eviteremmo di dover spostare squadre su e giu’ per l’Italia. Noi proporremo di giocare play-off e play-out classici, se non sarà possibile proveremo a giocare partite di sola andata nei turni nazionali”.

ORE 13.40 – Prima del Consiglio Federale, in corso proprio in queste ore, il consigliere Pietro Lo Monaco è intervenuto a Radio Punto Nuovo: “nell’ultimo consiglio era già stata deliberata chiaramente una linea da adottare. Alla richiesta della sospensione del campionato da parte della Lega Pro con relativo blocco delle retrocessioni, proprio la Serie A è stata una di quelle che ha insistito affinché si rispettasse il concetto di promozioni e retrocessioni. La delibera parla chiaro, questo rigurgito di novità da parte della Serie A mi è sembrato abbastanza inopportuno”.

ORE 13.15 – Nessuna indiscrezione filtra ancora dal Consiglio Federale, iniziato circa un’ora fa. Riunione entrata nel vivo, tra i rappresentanti presenti in sede e quelli in video-conferenza.

ORE 12.10 – E’ INIZIATO IL CONSIGLIO FEDERALE. Come riportato da TmW sono presenti Gravina, Lotito, Dal Pino, Ghirelli, Lo Monaco, Ulivieri e Sibilia, con le altre componenti che sono invece collegate in video conferenza.

ORE 12.00 – Il tema delle promozioni e delle retrocessioni sarà discusso nel corso del Consiglio Federale delle 12, e il presidente dell’Associazione Italiana Calciatori, Damiano Tommasi ne ha parlato in un’intervista al Corriere dello Sport: “non abbiamo ricevuto alcuna comunicazione ufficiale, quindi non sappiamo neppure se ci sarà una decisione da prendere o una votazione da tenere. C’è un solo dato certo. Nell’ultimo consiglio federale è stata deliberata la prosecuzione dei campionati professionistici e la permanenza di promozioni e retrocessioni. Perché questa cosa dovrebbe essere rimessa in discussione? Conosciamo la Lega di Serie A. Quelle assemblee vanno sempre in un certo modo. C’è poco da rimanere sorpresi. Unità d’intenti? Magari l’unità d’intenti si è formata proprio intorno a questa proposta di congelamento”.

ORE 11.50 – Walter Baumgartner, presidente del SudTirol, sarà uno dei rappresentanti della Lega Pro al Consiglio Federale. Ai microfoni di gianlucadimarzio.com ha svelato la situazione: “credo che si faranno i playoff come previsto, come prevede il format iniziale. Sono d’accordo sulla cristallizzazione dei campionati. Quando ho fatto il primo passo devo fare anche il secondo e il format prevede che le prime vadano in B.  Non bisogna dimenticare che nell’ultima asseemblea  di Lega 52 società su 59 erano per qursto tipo di soluzione. Poi sappiamo anche che non sarebbe mai corretto mandare il Monza ai play off”. QUI l’intervista completa.

11.40 – Cosimo Sibilia, presidente della Lega Nazionale Dilettanti, al Corriere dello Sport ha spiegato la posizione che assumerà in Consiglio Federale: “Manterremo la nostra linea di coerenza assoluta. Nel precedente Consiglio sono state varate delle regole e io ho votato a favore. Come Dilettanti abbiamo fermato il campionato, indicando squadre promosse e retrocesse. Le proteste? Legittime, ma qualcuno deve prendere delle decisioni e noi lo abbiamo fatto tramite il Consiglio Direttivo. Io cerco di essere sempre lineare e coerente con le scelte. L’ultimo Consiglio ha stabilito che bisogna ripartire. Ho appoggiato l’attuale governance perché nel programma c’era la riforma del sistema. Tutti sanno che le società professionistiche sono troppe, come si può pensare di aumentarne il numero?”.

ORE 11.30 – Il presidente della Lega ProFrancesco Ghirelli, ha rilasciato una battuta al volo a pochi minuti dall’inizio del Consiglio Federale. Queste le sue parole raccolte da TMW: “lavoriamo per il bene del calcio italiano. Algoritmo o linea proposta dalla Lega Serie A? Vediamo dopo”.

ORE 11.25 – Mancano circa 30 minuti all’inizio del Consiglio Federale. In Via Allegri a Roma iniziano ad arrivare i rappresentati delle varie Leghe che prenderanno parte all’incontro. Presenti il presidente della Lazio, Claudio Lotito, Pietro Lo Monaco, il presidente della Lega Serie A, Paolo Dal Pino e quello della Lega Pro, Francesco Ghirelli.

ORE 11.20 – “Il giorno della verità: rebus contratti e sì alle retrocessioni. Finalmente si riparte. Basta ipocrisia: aprite parzialmente gli stadi!”. Titola così l’editoriale del direttore Michele Criscitiello, pubblicato su TmW. Il famoso giornalista analizza anche la situazione in terza serie: “la Serie C probabilmente confermerà l’indiscrezione. In D Gozzano, Rimini, Rieti, Bisceglie e Rende. Le altre play out. In B Monza, Vicenza e Reggina. Le altre ai play off e chi non se la sente può restare fermo”.

ORE 11.15 – Ai microfoni di Sky Sport, il presidente Stefano Bonacini (presidente del Carpi) ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “non ci siamo mai sentiti in serie B, a noi non è cambiato niente. Siamo sempre stati i primi a dire di voler giocare. Per me le promozioni e le retrocessioni devi giocartele sul campo. Quando poi ci sono 55 presidenti che non vogliono giocare, per me il merito sportivo è importante. Non so cosa deciderà il Consiglio Federale. Avevamo chiesto di fare un’assemblea l’8, ma ci è stato detto che non c’era tempo. Attendiamo in modo silente, siamo in un’assemblea che dovrebbe essere democratica ma che di democratico ha ben poco”.

ORE 11.00 – Manca ormai pochi all’inizio del Consiglio Federale. A ridosso della riunione, il presidente Gabriele Gravina ha parlato sulla ripartenza con gli stadi vuoti. “La gioia di tornare in campo la voglio condividere con tutti coloro che amano questo sport – ha spiegato in un’intervista a La Verità – . Lo stadio vuoto non piace a nessuno, ma è molto peggio non giocare. A causa del Covid-19 siamo stati costretti a cambiare le nostre abitudini e in questa fase anche la fruizione dello spettacolo del calcio sarà diversa”.

ORE 10.30 – “Monza, Vicenza e Reggina: oggi la B. Piano play-off al via”. Titola così un articolo pubblicato sull’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, che annuncia alcune delle possibili decisioni che saranno prese quest’oggi nel corso del Consiglio Federale (inizio alle ore 12.00). “Le prime della classe dei tre gironi, saliranno direttamente in Serie B”, si legge. Poi ci sarà un play-off fedele al suo format tradizionale con il quarto posto in palio, e che coinvolgerà potenzialmente 28 squadre, ma come detto in questi giorni molti club potrebbero rinunciare perché impossibile rispettare il protocollo sanitario. Qualche modifica potrebbe essere apportata: niente andata e ritorno, partite secche per accorciare la stagione. Diverso il discorso per i playout. Ci saranno quattro squadre per girone ma non è ancora chiaro se l’ultima della classifica attuale retrocederà direttamente o ballerà anche lei per salvarsi con la formula dell’eliminazione diretta in questo caso con partite di andata e ritorno, coinvolgendo nel caso le squadre agli ultimi quattro posti delle classifiche dei gironi.

ORE 8.00 – Ospite al ‘Question Time’ sulla pagina Facebook gianlucadimarzio.com, il presidente del Catanzaro, Floriano Noto, si è espresso in merito al destino della Serie C: “La stagione non è ancora finita, bisogna coinvolgere anche le prime nei playoff. Giusto premiare in qualche modo le squadre che sono davanti, non abbiamo nulla contro Monza, Vicenza e Reggina, ma sarebbe corretto coinvolgerle negli spareggi”. QUI l’intervista completa.