fbpx

Previsioni Meteo: nel weekend maltempo al Sud, il bollettino dell’Aeronautica Militare

Previsioni Meteo: domani, giovedì 4 giugno, ci sarà ancora maltempo deciso al Nord e al Centro e nel fine settimana, sarà raggiunto anche il Sud: il bollettino dell’Aeronautica Militare

Nel pomeriggio di ieri, martedì 2 giugno, il Nord è stato colpito da violente grandinate, sia per dimensioni che per quantità, che hanno causato notevoli disagi tra la popolazione e hanno provocato danni estesi all’agricoltura. Domani, giovedì 4 giugno, ci sarà ancora maltempo deciso al Nord e al Centro e nel fine settimana, sarà raggiunto anche il Sud. Ecco le previsioni del servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare.

Domani, giovedì 4 giugno

Al nord deciso maltempo un po’ ovunque con fenomeni diffusi, a prevalente carattere di rovescio o temporale, in aumento pomeridiano su Piemonte e Lombardia settentrionali, Liguria e Friuli-Venezia Giulia, in attenuazione serale sul settore occidentale e sull’Emilia.

Al centro e Sardegna: nuvolosità estesa su tutte le regioni peninsulari, più consistente su quelle tirreniche ed aree appenniniche con precipitazioni diffuse ma deboli dapprima sulla Toscana e dalla tarda mattinata anche su Umbria e Marche; dal pomeriggio intensificazione su Alpi apuane ed Appennino toscano e qualche piovasco sul Lazio settentrionale; dalla serata precipitazioni diffuse su tutto il settore centro-occidentale. Sulla Sardegna cielo sereno o poco nuvoloso. Dal pomeriggio aumento della copertura nuvolosa per nubi medio-basse sull’area centro-occidentale, con associati rovesci diffusi serali.

Allerta Meteo, violenta ondata di maltempo al Centro/Nord: allarme per FRANE e NUBIFRAGI, oltre 200mm di pioggia

Al Sud e Sicilia: cielo generalmente sereno sull’isola, alternanza di schiarite ed annuvolamenti poco significativi altrove; graduale peggioramento tra sera e notte sull’alta Campania e sulle aree interne del Molise.

Temperature: minime in aumento su Alpi orientali, coste toscane e laziali, Calabria tirrenica, Salento, Sicilia settentrionale e Sardegna, in lieve calo su Prealpi ed alta pianura lombarda, Liguria, alta pianura veneta e restante Appennino settentrionale, stazionarie sul restante territorio; massime in diminuzione su Toscana, Umbria, Marche, aree interne laziali, più sensibile al nord, in rialzo su Sardegna orientale, Campania, Basilicata tirrenica, Calabria, coste pugliesi adriatiche e Sicilia tirrenica e regioni ioniche, senza variazioni di rilievo altrove. Venti: moderati meridionali con rinforzi sulla Liguria; deboli da sud sul resto del paese, con rinforzi su coste laziali, toscane ed aree appenniniche centrosettentrionali, in decisa intensificazione pomeridiana su tutto il centro-sud e sulle coste adriatiche settentrionali. Mari: da poco mossi a mossi con moto ondoso in aumento dal pomeriggio su tutti i bacini.

Le previsioni per i prossimi giorni

Venerdì 5 giugno: Al nord molte nubi sulle regioni centro-orientali con precipitazioni sparse, a carattere di rovescio o temporale, più diffuse ed abbondanti su Friuli-Venezia Giulia e rilievi veneti. Dal pomeriggio progressivo miglioramento a partire dalle aree occidentali; sul resto del nord annuvolamenti sparsi al mattino, più compatti su Alpi e Liguria orientale con associati deboli rovesci. Dal pomeriggio ampi e persistenti rasserenamenti. Al centro e Sardegna: maltempo diffuso su regioni tirreniche peninsulari, Umbria ed a ridosso dei rilievi appenninici del versante adriatico, con precipitazioni intense ed abbondanti, localmente anche a carattere temporalesco. Dalla sera attenuazione dei fenomeni specie sulle aree costiere; sulla Sardegna annuvolamenti compatti al mattino, con rovesci diffusi di debole intensità sull’area centrosettentrionale. Dal pomeriggio attenuazione dei fenomeni e diradamento della copertura nuvolosa con successivo cielo sereno; sul resto del centro estesa nuvolosità medio-alta, salvo locali addensamenti più Consistenti sulle Marche settentrionali con associati locali rovesci. Al sud e Sicilia: cielo molto nuvoloso su tutte le regioni con precipitazioni diffuse, più insistenti ed abbondanti sulle aree tirreniche peninsulari. Dal primo pomeriggio attenuazione dei fenomeni, salvo residui isolati rovesci fino a sera su Calabria tirrenica e coste campane.

Temperature: minime in diminuzione su Valle d’Aosta, zone pedemontane piemontesi, Prealpi orientali lombarde, bassa pianura lombarda e veneta, nonché su Trentino-Alto Adige, Emilia e Sardegna, in rialzo su Molise, Campania, Puglia garganica, Basilicata tirrenica, Calabria e Sicilia, stazionarie altrove; massime in calo su rilievi alpini, Sardegna, Umbria meridionale, Lazio, aree interne di Marche ed Abruzzo, Sicilia tirrenica e al sud peninsulare, in aumento sul resto del nord e sulle Alpi apuane. Venti: forti di maestrale sulla Sardegna, con rinforzi sull’area centro-orientale e sulle Bocche di Bonifacio; moderati sudoccidentali sul resto del centro-sud, con rinforzi a ridosso della dorsale appenninica e sul resto della Puglia; deboli orientali sulla Pianura padana, con rinforzi sulle coste adriatiche; deboli da nord sul resto del Settentrione. Mari: da molto mosso ad agitato il mar Ligure; molto mossi i restanti mari, fino a localmente agitato il Tirreno settentrionale.

Sabato 6 giugno nuvolosità in intensificazione mattutina sulle aree alpine ed appenniniche settentrionali con deboli fenomeni anche temporaleschi, in ampliamento a quelle pedemontane dal pomeriggio. Addensamenti compatti su regioni tirreniche peninsulari, Umbria e restante Appennino con deboli piogge sparse in dissolvimento pomeridiano. Alternanza di ampie schiarite ed annuvolamenti sul resto del paese.

Domenica 7 giugno maltempo al nord-ovest, su Triveneto ed Emilia-Romagna occidentale, con precipitazioni più intense sul settore alpino e prealpino. Cielo sereno o poco nuvoloso altrove, salvo velature compatte sul resto dell’Emilia-Romagna; aumento pomeridiano della nuvolosità e successivo peggioramento sul settore tirrenico con possibili rovesci diffusi.

Lunedì 8 giugno addensamenti compatti al nord, su Sardegna, Toscana, Lazio ed Umbria con possibili precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, piu’ intense su rilievi alpini ed Alpi apuane; dalla sera generale attenuazione dei fenomeni con ampie schiarite. Tempo all’insegna della variabilita’ altrove.

Martedì 9 giugno cielo sereno o poco nuvoloso ovunque, salvo debole instabilità pomeridiana relegata ai rilievi alpini.