fbpx

Ponte sullo Stretto, il premier Conte: “valuterò senza pregiudizi, l’Alta Velocità deve arrivare ovunque, anche in Sicilia”

ponte sullo stretto

Ponte sullo Stretto, le parole del presidente del Consiglio Giuseppe Conte

A una domanda sul Ponte sullo Stretto, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in conferenza stampa a Palazzo Chigi ha risposto così: “Il Ponte sullo Stretto? Non voglio parlare di opere immaginifiche… Non a caso ho parlato di una rete infrastrutturale viaria. Ho parlato della Basilicata, la costa jonica che è priva di reali collegamenti, ho parlato di un binario unico, che in questo momento c’è da Pescara a Bari, a Lecce. Ho parlato di un completamento dell’alta velocità, che deve riguardare anche Venezia, Milano. C’è tanto da fare, per non parlare della Sicilia”. “Già ci sono ovviamente dei progetti, ma col decreto semplificazioni e con i fondi che arriveranno avremo la possibilità di programmare e realizzare questi progetto, mi siederò a un tavolo e senza pregiudizi valuterò anche il Ponte sullo Stretto“, ha aggiunto.

Ponte Stretto, Faraone: “bene l’apertura di Conte”

“Bene l’apertura del presidente Conte sul Ponte sullo stretto: valutiamo realmente la possibilita’ di costruire un’opera strategica per la Sicilia , insieme ad un piano infrastrutturale per il Mezzogiorno. Cogliamo l’occasione di trasformare una crisi in un’occasione di sviluppo per il Sud, a partire dall’alta velocita’ e dalle infrastrutture non solo viarie ma anche digitali”, cosi’ in una nota il presidente dei senatori di Italia Viva Davide Faraone.

Governo, Margiotta (Pd): “importante investire infrastrutture Sud”

Il presidente del Consiglio conferma la volonta’ del governo di investire sulle infrastrutture del Paese, a partire proprio dal Sud. Nel Decreto Rilancio, infatti, e’ previsto uno stanziamento di 40 milioni di euro per finanziare la progettazione della Taranto-Metaponto-Potenza-Battipaglia, la linea Jonio -Tirreno e della Salerno Reggio Calabria. Accolgo con grande soddisfazione il riferimento esplicito al lavoro che stiamo svolgendo per lo sviluppo dell’alta velocita’ nel Mezzogiorno e quello alla Basilicata che potra’ trarre importanti benefici dal piano infrastrutturale che il governo mettera’ in campo. Bisogna colmare un gap inaccettabile. Infine, ritengo davvero di buonsenso le parole pronunciate in merito al Ponte sullo Stretto: un governo serio valuta un’opera cosi’ importante senza pregiudizi ma solo per l’utilita’ che essa puo’ avere“. Cosi’ il senatore Pd Salvatore Margiotta, sottosegretario alle Infrastrutture.

Ponte Stretto, Siracusano (FI): “Conte non chiude, ma elude tema, serve coraggio”

“Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, incalzato da una giornalista durante la sua conferenza stampa a Palazzo Chigi, non chiude alla realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina, ma, di fatto, elude la domanda postagli dalla cronista e usa una formula democristiana per dare una risposta neutra: ‘senza pregiudizi valuterò tutto’, aggiungendo, ‘ma ci sono tante infrastrutture da valutare, a cominciare dai binari unici’. 

Per non scontentare nessuno il premier scontenta tutti: apre uno spiraglio a chi è favorevole alla costruzione del Ponte; non fa imbufalire i suoi principali sponsor del Movimento 5 Stelle.

Per far ripartire il Paese, per attrarre gli investimenti, per garantire a tutte le Regioni d’Italia una rete infrastrutturale all’altezza, serve avere coraggio. Non si può buttare la palla in tribuna. A Giuseppe Conte chiediamo un passo in avanti, basta giocare in difesa”.

Così Matilde Siracusano, deputata di Forza Italia.