fbpx

Messina, occupazione nuclei familiari dei plessi scolastici dismessi: definite le modalità di risoluzione del problema

scuola occupata

Messina. Previsto a fine luglio lo svuotamento di tutti gli ex edifici scolastici occupati

Lo scorso lunedì 15, negli uffici del Dipartimento Servizi alla Persona e alle Imprese del Comune di Messina, ha avuto luogo un tavolo tecnico riguardante la problematica dell’occupazione di nuclei familiari all’interno di ex plessi scolastici dismessi e fatiscenti. Alla riunione hanno preso parte le Organizzazioni Sindacali SI.COBAS e l’Unione Inquilini.

L’assessore alle Politiche Sociali Alessandra Calafiore ha sottolineato come l’Amministrazione abbia assicurato la volontà di porre in essere tutti gli adempimenti necessari per dare soluzione a questa annosa vicenda, ereditata e di cui si è occupata sin dal suo insediamento.

Stando a quanto emerso durante la seduta, infatti, la definizione di tale questione, finalizzata all’individuazione e alla successiva assegnazione di alloggi idonei alle esigenze dei singoli nuclei familiari in argomento, sarebbe stata già parte delle coordinate programmatiche e progettuali dell’Assessorato alle Politiche Sociali.

Descritta dall’assessore, inoltre, un’ulteriore accelerazione impressa all’azione amministrativa a seguito dell’emergenza Covid 19, che ha imposto la necessità di una tempestiva risoluzione della problematica da cui è scaturita la definizione di un piano sulle modalità di azione che riguarderanno contestualmente tutte le scuole occupate e che si concluderà a fine luglio con il totale svuotamento di tutte le strutture. I sindacati hanno accolto con soddisfazione quanto rappresentato e hanno apprezzato la determinazione dell’Amministrazione alla risoluzione definitiva della difficile problematica ereditata.