Messina, il vicesindaco Mondello sulla visita di Falcone: “Grande entusiasmo per i risultati raggiunti”

Mondello Falcone

Messina: a seguito del sopralluogo, svolto insieme all’assessore regionale Falcone, sui cantieri di varie infrastrutture strategiche per la città il vicesindaco Mondello ha espresso soddisfazione per i risultati conseguiti fino ad ora, registrando l’approvazione dello stesso Falcone

Il Vice Sindaco di Messina, Salvatore Mondello ha rilasciato una nota relativa al sopralluogo effettuato nella mattinata odierna presso il porto di Tremestieri, alla presenza, tra gli altri, dell’Assessore Regionale alle infrastrutture e alla mobilità Marco Falcone.

Una tappa importante per la risoluzione delle problematiche legate all’attraversamento dello Stretto – si legge nella nota – che fa seguito all’incontro tenutosi in Prefettura lo scorso 29 maggio, conseguente alla protesta degli autotrasportatori. Si è condivisa la necessità di una migliore diversificazione delle fasce orarie di transito, essendo il maggiore volume di traffico, concentrato nel lasso di tempo che va dalle ore 16 alle 22. Rafforzamento delle corse e razionalizzazione dei vettori, queste le soluzioni al vaglio, che fanno naturalmente il paio con il completamento del costruendo Porto di Tremestieri, infrastruttura strategica che è tra le priorità dell’Amministrazione.

La visita dell’Assessore Falcone è quindi proseguita al cantiere del suddetto Porto, dove è stato fatto il punto sulle prospettive di avvio dell’opera, esaminando le criticità ancora presenti ed individuando le soluzioni più immediate. Nell’ottica dell’esposizione della strategia complessiva delle infrastrutture cittadine, il Vice Sindaco ha ritenuto di effettuare una ulteriore tappa presso il cantiere della Via Don Blasco, registrando un corale apprezzamento sia per lo stato di avanzamento dell’opera, sia per l’importanza che tale arteria rappresenta per la città. Il collegamento con la Via Marina, che congiunge idealmente il Porto storico alla nuova infrastruttura di Tremestieri, con la Piattaforma logistica di S. Filippo a supporto e la riqualificazione delle zone ZIR e ZIS attraverso il PIAU: queste le opere di grande respiro, che rappresentano lo sviluppo della città e che non sono più futuribili ma progetti reali in itinere.

 Il proficuo percorso ha incluso un passaggio alle Case D’Arrigo con il Presidente di A.ris.Mé Marcello Scurria in seguito alla demolizione dei suddetti manufatti, problematica storica che ha finalmente trovato soluzione. L’Assessore Falcone ha potuto constatare come anche in ambito di Risanamento siano stati compiuti significativi progressi, esprimendo approvazione e compiacimento per quanto sin qui portato a compimento.

La tappa finale del lungo sopralluogo cittadino, si è conclusa nella Rada S. Francesco, dove le riflessioni di ordine tecnico sono state accompagnate da considerazioni di politica interregionale, rafforzando la dialettica con la Regione Calabria, necessaria a delineare una strategia complessiva dello Stretto, che non può prescindere da una interfaccia infrastrutturale consona sulla sponda calabrese, che dialoghi con la nuova struttura portuale di Tremestieri.

Il Vice Sindaco ha commentato con estrema soddisfazione l’articolato tour operativo odierno: ‘Come Amministratore ma soprattutto come cittadino non posso che esprimere grande entusiasmo per quanto si è riusciti fin qui a costruire. Nonostante le innumerevoli criticità, i periodi di rallentamento forzato e la stanchezza, che è inevitabile quando le controversie da risolvere sembrano non avere mai fine, posso affermare che l’Amministrazione Comunale ha impresso un forte impegno nella risoluzione delle grandi incompiute di questa città. La quantità di ostacoli sembra essere superata da quella dei risultati, quindi è certamente questa la strada giusta da seguire’, ha concluso Mondello.