fbpx

Reggio Calabria, operazione “Freeland” contro la ‘Ndrangheta: blitz in Trentino Alto Adige, arresti e perquisizioni

Operazione della Polizia di Stato di Trento, denominata “Freeland”, contro la ‘ndrangheta in Trentino Alto Adige

In corso un’operazione della Polizia di Stato di Trento, denominata “Freeland“, contro la ‘ndrangheta in Trentino Alto Adige, coordinata dalla Procura della Repubblica, Direzione Distrettuale Antimafia.
Le indagini hanno portato a numerosi arresti per i reati di associazione mafiosa, estorsione, sequestro di persona, illecita vendita di sostanze stupefacenti, detenzione illegale di armi, bancarotta fraudolenta, contraffazione di documenti e favoreggiamento.

La vasta operazione antimafia, con l’impiego di circa 200 uomini, è diretta a disarticolare una locale di ‘ndrangheta, da anni operante a Bolzano, emanazione, seppur autonoma, della ndrina Italiano- Papalia di Delianuova, in provincia di Reggio Calabria.
Tra i 20 arrestati figurano anche esponenti di altre ”famiglie” ‘ndranghetiste appartenenti ai mandamenti ionico e tirrenico della Calabria.
Perquisizioni ed arresti sono in corso anche in provincia di Reggio Calabria, Padova e Treviso.
I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà in mattinata presso la Procura della Repubblica di Trento a cui parteciperanno il Procuratore della Repubblica di Trento, il Direttore Centrale Anticrimine ed il Direttore del Servizio Centrale Operativo.