fbpx

Ndrangheta: maxi-operazione contro cosca brianzola, 22 arresti in 4 regioni (2)

(Adnkronos) – L’indagine ha approfondito le dinamiche criminali della locale di Seregno che opera tra i Comuni di Seregno, Desio, Giussano, Verano Brianza, Carate Brianza, Meda e Mariano Comense. Una cosca locale che, nonostante le pesanti condanne subite a seguito dell’operazione Infinito, si è dimostrata ancora fortemente radicata nel territorio.
Dai documenti risulta un “capillare e totale controllo da parte della ‘ndrangheta nelle attività economiche del territorio con particolare riferimento, questa volta, al business dei servizi di sicurezza nei locali di pubblico intrattenimento” e all’attività dei rivenditori ambulanti di panini per i quali è la Ndrangheta a decidere le postazione e a dirimere eventuali controversie. I servizi di sicurezza sono controllati dalla ‘Ndrangheta attraverso l’imposizione di ditte di sicurezza di copertura che, spiegano i carabinieri, per lo svolgimento del lavoro, “si avvalgono solo in piccola parte di persone specializzate e munite della prevista autorizzazione prefettizia”.
A margine, è stata anche accertata anche una fiorente attività di narcotraffico internazionale di stupefacenti del tipo cocaina, hashish e marijuana, approvvigionate attraverso il canale franco-iberico e destinate alla distribuzione nelle province brianzola e comasca e finanche in Germania. Nell’attività sono state arrestate in flagranza di reato per traffico internazionale di stupefacenti sette persone, due delle quali con l’ausilio della Gendarmeria Francese ricostruendo un voluminoso traffico di stupefacenti. Contestualmente sono state eseguite altre 18 perquisizioni in abitazioni, ristoranti, esercizi commerciali e terreni nelle province di Monza e della Brianza, Como, Reggio Calabria, Lecco, Reggio Emilia, Macerata.