fbpx

Milano: Sala ricorda Berlinguer nel giorno della sua morte

Milano, 11 giu. (Adnkronos) – Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ricorda Enrico Berlinguer nel giorno della sua morte, avvenuta l’11 giugno del 1984, a 62 anni. Nel suo video quotidiano, oggi di impronta storica, racconta un aneddoto di Gianni Cervetti che lega il politico alla città di Milano, avvenuto nel ’74. Berlinguer imbronciato, quel giorno, dice a Cervetti che proprio a Milano lo hanno eletto segretario del partito comunista, “portandomi a una vita così faticosa che mai avrei immaginato”. Un altro dei motivi della sua malinconia, quel giorno, è che proprio a Milano fu ucciso il suo amico Eugenio Curiel, partigiano e fondatore del Fronte della Gioventù per l’indipendenza nazionale e della libertà. Il racconto è un modo per il sindaco di dire che a volte la politica “cerca di darsi un nome accattivante che piace, come se il nome possa dare qualità e valore alla loro opera”, ma in Italia abbiamo avuto altri due Fronti della gioventù, tra cui quello del Movimento sociale italiano. “I nomi sono una bella cosa, quello che conta sono i frutti, perché i frutti non mentono”.