fbpx

Fase 3: Savona, ‘agevolare capitale rischio, Stato garantisca 1 mln a imprese esportatrici’ (2)

(Adnkronos) – Le piccole e medie imprese, “soprattutto esportatrici, potrebbero essere oggetto di un esperimento di stimolo del capitale di rischio con funzioni alternative all’indebitamento”. Questa iniziativa “sarebbe meglio finalizzata se si accompagnasse a un progetto di sostegno della loro attività di ricerca e sviluppo, per incorporare le innovazioni tecnologiche nei processi e nei prodotti”, ha spiegato Savona. “Come sottolineato per il Fintech delle banche e degli intermediari finanziari è necessario studiare e applicare i metodi Hytech per queste imprese, considerandoli anch’essi un ‘bene pubblico'”.
Il presidente della Consob ha sottolineato che “questa istanza è già presente nella funzione di utilità sociale della politica di quasi tutti i paesi ed esistono molte provvidenze che operano in tal senso, ma manca una considerazione congiunta per ricondurre in un unico alveo istituzionale la miriade di piccoli interventi di questa natura già decisi o in corso di essere varati”.
Savona ha ricordato che “le vendite all’estero si sono affermate come l’area di maggior successo e resistenza alle crisi internazionali del sistema produttivo italiano. Esse hanno rappresentato la via di uscita alla crisi del 2008 ma, essendo pari a quasi un terzo del Pil, non hanno dimensione sufficiente per imprimere una spinta a una maggiore crescita del reddito e dell’occupazione se non accompagnate da un’incisiva ripresa degli investimenti pubblici e privati, sovente invocata, ma altrettanto sovente non attuata”. Per Savona “non è avventato affermare che la capacità competitiva dell’area esportatrice resterà solida anche dopo lo shock pandemico. Le decisioni interne, europee e internazionali, si sono giustamente prefisse di evitare gravi conseguenze monetarie e finanziarie, oltre che lenire i costi sociali, ma l’uscita dalla crisi dipenderà dalla possibilità che l’abbondanza di moneta a basso costo si trasmetta all’attività reale attraverso forme finanziarie adatte”.