fbpx

Fase 3: Conte, ‘possibilità Italia di recuperare gap, grande responsabilità’

Roma, 20 giu. (Adnkronos) – Dal piano di rilancio che il governo sta mettendo a punto -anche attraverso il confronto con le forze economiche, sociali e culturali del Paese a Villa Doria Pamphili- “ricaveremo il Recovery Plan che presenteremo a settembre”. “Qui non è solo questione di intervenire sui Paesi e le zone più colpite, ma predisporre sostegni economici in forma di grants and loans per quei Paesi che per fisionomia e struttura, capacità di spesa negli anni, hanno minore reazione, minore resilienza. Noi siamo tra quelli. Ci viene riconosciuta la possibilità di recuperare un gap”. Lo ha rimarcato il premier Giuseppe Conte, aprendo l’incontro con le società partecipate a Villa Doria Pamphili, cornice degli Stati generali dell’Economia.
“Abbiamo una grande responsabilità oggi, ma anche rispetto ai nostri figli e nipoti. Sta a noi tramutare la sofferenza di questo periodo in opportunità: e vogliamo farlo con voi – le parole del presidente del Consiglio – Da questo piano di rilancio, come detto, andremo a ricavare il Recovery Plan che sarà più circoscritto, sarà un pacchetto di investimenti e riforme che verranno finanziati con fondi europei. Per questo, anche nella logica europea, sarà importante rispettare il cronoprogramma, la road map ben precisa, e articolare progetti concreti”.