fbpx

Coronavirus: Piani (Lombardia), ‘no uscita anticipata detenuti’

Milano, 9 giu. (Adnkronos) – La giunta regionale della Lombardia ha ritenuto di non procedere alla presentazione di proposte progettuali a valere sul bilancio della Cassa delle Ammende per il reperimento di alloggi gratuiti per i detenuti per l’uscita anticipata dal carcere, “valutando che tali risorse avrebbero potuto ben più efficacemente essere erogate per migliorare gli standard sanitari e di sicurezza direttamente all’interno degli istituti penitenziari”. Lo ha spiegato Silvia Piani, assessore alla famiglia e Pari Opportunità nel corso della seduta del Consiglio regionale, rispondendo ad un’interrogazione a risposta immediata sul mancato utilizzo dei fondi della Cassa Ammende destinati alla Lombardia.
“Ci siamo attivati subito, appena iniziata l’emergenza sanitaria, nel riorientamento degli interventi di inclusione socio-lavorativa e risocializzazione dei detenuti, invitando gli enti beneficiari e le rispettive reti ad adeguarsi, introducendo misure di adattamento e riconvertendo progetti e attivita’ negli istituti penitenziari, con modalita’ da remoto e senza interrompere percorsi in itinere”.
Si sono convertiti i tirocini extra curriculari e di carattere laboratoriale in “tirocini risocializzanti e in interventi di accompagnamento a distanza. Sono stati attivati anche progetti orientati alla realizzazione di centri diurni a supporto di detenuti in situazione di fragilita’ o di disabilita'”.