fbpx

Blitz dell’Interpol a Santo Domingo: catturati e riportati in Italia 8 latitanti [NOMI e DETTAGLI]

Sono atterrati all’alba a Fiumicino con un volo dedicato 8 latitanti, 7 uomini e una donna, con alle spalle diverse storie criminali

Dopo mesi di indagini di Interpol Italia e Interpol Santo Domingo sono atterrati all’alba a Fiumicino con un volo dedicato 8 latitanti, 7 uomini e una donna, con alle spalle diverse storie criminali, fuggiti ai Caraibi.
Le imputazioni vanno dall’associazione a delinquere di stampo mafioso, alle truffe agli anziani, al traffico internazionale di droga, alla bancarotta fraudolenta, con pene che oscillano dai circa 4 agli oltre 13 anni di reclusione.
L’operazione “Open World” concludersi a marzo, ma è stata congelata per lo scoppio della pandemia di Coronavirus.

Chi sono gli 8 latitanti riportati in Italia

TERESA AMANTE: L’unica donna, ha 57 anni, è di origini siciliane ed è stata condannata in sette procedimenti in diverse città (Genova, Roma, Palermo, Rapallo, Albenga) per i reati di truffa aggravata, estorsione e furto per oltre 13 anni di reclusione. E’ specializzata nel furto di gioielli e soprattutto nel raggirare anziane vittime.
OLIVIERO ZILIO: 67 anni, padovano, noto imprenditore edile del nord est, condannato ad oltre 4 anni di reclusione per bancarotta fraudolenta e reati finanziari: provvedimento del Tribunale di Catanzaro, in carico alla Squadra mobile di Padova. Ex vice presidente del Padova Calcio, è noto alle cronache per aver distolto dalle sue società immobiliari 2 milioni e 400 mila euro.
SALVATORE VITTORIO: 55 anni napoletano, colpito da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Napoli – in carico al Reparto Anticrimine del Ros dell’Arma dei Carabinieri di Napoli – per reati come l’associazione a delinquere di tipo mafioso e il riciclaggio, è legato al clan camorristico Contini e ricercato a livello internazionale.
LUCA FINOCCHIARO: 43enne di Latina, ricercato per un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Roma, in carico alla Guardia di finanza di Fiumicino, poiché considerato a capo di un’organizzazione criminale dedita all’importazione in Italia di ingenti quantitativi di cocaina.
LUIGI CAPRETTO: 50 anni, napoletano, gravato di un mandato di cattura in ambito nazionale e condannato dalla procura di Arezzo ad oltre 8 anni di reclusione, per reati connessi al traffico di sostanze stupefacenti, con provvedimenti in carico ai Carabinieri di San Giovanni Valdarno.
SALVATORE GALLUCCIO: 52 anni, napoletano, ricercato in ambito nazionale, deve scontare oltre 6 anni di reclusione per i reati di contraffazione, ricettazione, traffico di stupefacenti.
SERGIO CERIONI: 64 anni, marchigiano, ricercato solo in ambito nazionale, deve scontare circa 4 anni di reclusione per associazione finalizzata al traffico illecito di stupefacenti con provvedimento emesso dalla Corte d’appello di Ancona.
ALESSANDRO LEVI: 63 anni, originario di Brescia, condannato dal Tribunale di Brescia, con provvedimento in carico alla locale Squadra mobile, per il reato di bancarotta fraudolenta, deve scontare 6 anni di reclusione.