Categoria: News Adn

Atlantia: in primo trimestre traffico passeggeri Adr -33,3%

Roma, 11 giu. (Adnkronos) – Nei primi tre mesi dell’anno, il sistema aeroportuale romano ha consuntivato un volume di passeggeri pari a 6,8 milioni in calo del -33,3% rispetto al primo trimestre 2019. A partire dal 20 febbraio, conseguentemente alle misure di contenimento della pandemia causata dal Covid-19, il traffico aereo ha subito una forte diminuzione dei volumi (-65,9%) anche a causa della chiusura delle frontiere, misura adottata da numerosi Paesi. Lo rende noto Atlantia in un comunicato in occasione della presentazione dei risultati del primo trimestre dell’anno.
L’aeroporto di Fiumicino ha registrato dal 20 febbraio una riduzione di oltre 2,8 milioni di passeggeri rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (-66,2%) e di circa 15.700 movimenti (- 50,6%). Il calo del traffico si è incrementato nel mese di marzo, in particolare dalla seconda metà di marzo per le restrizioni dei collegamenti da e per l’Italia nel frattempo attivate dal governo. Anche l’aeroporto di Ciampino ha subito un’analoga riduzione dei volumi, con i primi tre mesi del 2020 che registrano un calo dei passeggeri del 28,2% rispetto al primo trimestre del 2019. A fronte dell’annullamento dei voli da parte di Ryanair e Wizz Air, l’attività di linea commerciale è stata sospesa a partire dal 13 marzo 2020.
Nel primo trimestre 2020 l’aeroporto di Nizza ha accolto 2,0 milioni di passeggeri registrando una contrazione del traffico pari al -21,0% rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. Le restrizioni al traffico aereo adottate nel mese di marzo per contrastare il diffondersi della pandemia da Covid-19, hanno infatti neutralizzato la crescita osservata nei primi due mesi dell’anno (+5,2% rispetto ai primi due mesi del 2019). Il segmento domestico, pari al 45% del traffico totale, mostra una diminuzione del 20,5% rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. Anche il segmento Ue, pari al 30% del traffico totale, è in calo del 35,9%, mentre il segmento Extra Ue mostra una variazione positiva dell’11,7%.