fbpx

2 giugno, Di Maio: “Deporre armi propaganda politica”

Roma, 2 giu. (Adnkronos) – “Hanno sorvolato i cieli della nostra splendida Italia. Da nord a sud, la gente alzando gli occhi al cielo ha visto il nostro tricolore, sfumato con eleganza e perfezione. Quel tricolore che ha unito il Paese e che oggi acquisisce un significato ancora più profondo”. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, in un post su Facebook dedicato alla Festa della Repubblica, riferendosi alle Frecce Tricolori che hanno sorvolato tutte le principali città italiane.
“Ci ritroviamo a celebrare un’insolita festa della Repubblica, che arriva nella fase finale di una pandemia che ha scosso il Paese intero. Una pandemia che ha seminato sofferenza e morte. Ma adesso è compito della politica evitare che tutto questo si trasformi in odio e paura. Un rischio che non possiamo permetterci”, ha scritto ancora Di Maio che ha ritwittato il post del Quirinale con la foto del presidente della Repubblica Sergio Mattarella che depone una corona di alloro all’Altare della patria in occasione della festa del 2 giugno.
“Mai come oggi serve compattezza, bisogna deporre le armi della propaganda politica e usare quelle del buonsenso. Perché la gente ha bisogno di certezze, di prospettive, di sapere che da domani potrà tornare a una vita reale”, ha dichiarato ancora il ministro degli Esteri aggiungendo: “Lavoriamo intensamente per far ripartire il Paese e per restituire un sorriso ai cittadini. E cosa molto importante: restiamo uniti. Buona festa della Repubblica italiana”.
“Quindi è necessario che tutte le forze politiche dimostrino senso di appartenenza a quel tricolore. Facciamolo con coraggio e responsabilità. Quel senso di responsabilità auspicato anche dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, fondamentale per la ripresa”, ha aggiunto Di Maio.