fbpx

Ue: Stiglitz, ‘sarebbe disastroso condizionare fondi a nuova austerità’

Milano, 28 mag. (Adnkronos) – Le risorse del Recovery Fund vanno date a Spagna e Italia, senza peggiorare le loro condizioni di indebitamento e senza condizionalità “legate all’austerità, che potrebbero rivelarsi disastrose”. A sostenerlo è l’economista Joseph Stiglitz, invitato a un Forum di Axa Im. “Ci deve essere un aiuto reciproco tra Paesi europei, questo denaro deve essere dato alla Spagna e all’Italia, non vedo alternative”, afferma.
Il fondo da 750 mld di euro, osserva, “è meno di un terzo di quello che è già stato speso negli Usa” ed è stato varato dalla Commissione in un Continente dove alcuni Paesi “hanno già un elevato livello di debito: l’idea di andare a produrre nuovo debito invece di generare solidarietà è quantomeno fastidioso”. Questa pandemia “ha esacerbato le differenze che c’erano tra il blocco dei Paesi del Nord e del Sud Europa ma serve uno sforzo e spero che ci sia più solidarietà e si riesca a dare risorse ai Paesi che ne hanno più bisogno, come ad esempio in Italia”. Il problema dell’aumento del debito è soprattutto a lungo termine: “Non possiamo garantire che ci sarà per sempre un ambiente con tassi di interesse così bassi: bisogna fare uno sforzo di previsione e non scivolare nelle crisi”.
Secondo il premio Nobel, “ci sono condizionalità giuste, come quelle legate alle condizioni climatiche o al miglioramento delle condizioni di povertà dei cittadini, ce ne sono altre che potrebbero rivelarsi disastrose se legate all’austerità: già in passato hanno portato alcuni Paesi alla recessione e alla depressione”. Su queste risorse, “che possono aiutare l’Italia a riprendersi post pandemia, la collaborazione ci deve essere a livello europeo e io credo si possa arrivare a un accordo”.