Categoria: News Adn

Silvia Romano:madre cooperante Lo Porto ucciso ‘contenta per lei, mio figlio morto e dimenticato’ (4)

(Adnkronos) – Alla domanda se lo Stato ha fatto tutto quello che poteva per salvare il figlio, la signora Felice risponde: “Lo sanno loro quello che hanno combinato, perché mio figlio doveva tornare. Vivo. Non morto in una bara. Poi c’è stato l’attacco degli Stati Uniti, e sappiamo che nessuno si mette contro l’America. Ha fatto tutto l’America, ha bombardato e ha ammazzato mio figlio. Non c’è altro da dire, io so solo che ci ho perso un tesoro di figlio e basta. E a casa mia da allora c’è l’inferno, io non vivo più. Chi ha sbagliato pagherà un giorno. Ne sono certa. Perché credo in un Dio. Non hanno potuto portare Giancarlo a casa. Ce l’avranno messa tutta. Ma mio figlio ci ha rimesso la vita, perché doveva tornare”.
Sull’eventuale riscatto che sarebbe stato pagato dal Governo italiano per la liberazione di Silvia Romano, la mamma di Lo Porto, replica gelida: “Lo sanno loro quello che hanno fatto. E, sinceramente, non mi interessa più di tanto. Lo ripeto, sono contenta che sia tornata ma le altre cose non i interessano. Tanto mio figlio non è tornato e non tornerà mai più”.